Black Night

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la canzone omonima degli Stratovarius, vedi Black Night (Stratovarius).
Black Night
ArtistaDeep Purple
Tipo albumSingolo
Pubblicazione5 giugno 1970
Durata3:28
GenereHard rock
Blues metal
EtichettaHarvest Records
ProduttoreDeep Purple
RegistrazioneDe Lane Lea Music Centre, Londra, Inghilterra
Deep Purple - cronologia
Singolo precedente
(1969)
Singolo successivo
(1971)

Black Night è uno dei pezzi più famosi del gruppo hard rock Deep Purple, pubblicato prima come singolo il 5 giugno 1970 e poi incluso nella versione del 25º anniversario del loro album del 1970, Deep Purple in Rock. La canzone divenne una hit quando fu pubblicata, salendo al #1 della classifica svizzera, #2 inglese, tedesca e norvegese, #4 austriaca ed #8 olandese.

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

Quando l'album In Rock fu completato, la EMI propose alla band di fare un singolo per la sua promozione. Secondo i ricordi di Roger Glover[1], dopo aver trascorso circa sei ore negli Studi De Lane Lea senza trovare l'ispirazione, il gruppo andò a bere in un pub nelle vicinanze dove consumò forti quantità di alcool. Rientrati in studio Ritchie Blackmore cominciò a suonare il riff, basato su una canzone di Ricky Nelson[1]. Ian Gillan e Glover ne scrissero il testo e recentemente il cantante ha dichiarato di non avere ancora capito quale ne sia il significato almeno secondo le loro intenzioni iniziali[1].

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Il riff portante della canzone è fortemente ispirato alla versione di Ricky Nelson del celebre pezzo "Summertime". Il giro di basso del pezzo di Nelson nel 1962 è pressoché identico al riff scritto da Blackmore nel 1970.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Della canzone furono fatte molte cover nel corso degli anni da diversi artisti: tra cui Bruce Dickinson, Bad Manners, Pat Travers, il gruppo The Fall, Vic Reeves. È stata reinterpretata anche in versione death metal dal gruppo statunitense dei Deicide nell'album The Stench of Redemption del 2006.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c dagli extra del dvd Deep Purple - Machine Head, Classic Albums, 2002 Eagle Vision.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock