Machine Head (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Machine Head
ArtistaDeep Purple
Tipo albumStudio
Pubblicazione25 marzo 1972
Durata37:25
Dischi1 (2 nella riedizione)
Tracce7 (originale)
GenereHard rock
Heavy metal
Hard & heavy
EtichettaPurple Records (Regno Unito)
Warner Bros. (Stati Uniti)
ProduttoreDeep Purple
Registrazione6 dicembre - 21 dicembre 1971
Montreux, Svizzera
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia (2)[1]
(vendite: 200 000+)
Italia Italia[2]
(vendite: 25 000+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoArgentina Argentina[4]
(vendite: 60 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (2)[5]
(vendite: 2 000 000+)
Deep Purple - cronologia
Album precedente
(1971)
Album successivo
(1972)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[6] 5/5 stelle
OndaRock Consigliato

Machine Head è il sesto album in studio dei Deep Purple, pubblicato nel 1972. Viene considerato uno degli album più influenti della storia della musica hard rock.

Nel 2012 è stato prodotto un album tributo intitolato Re-Machined: A Tribute to Deep Purple's Machine Head, realizzato da artisti vari.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Machine Head fu il primo album a essere pubblicato per l'etichetta Purple Records e fu l'album di maggior successo della band. L'album fu registrato a Montreux, in Svizzera, una cittadina sul lago di Ginevra in cui hanno inciso molti gruppi rock (soprattutto i Queen). Di un incidente avvenuto a Montreux (l'incendio del casinò da parte di un fan di Frank Zappa) parla il brano più famoso dell'album, Smoke on the Water che raggiunse la seconda posizione in Canada e la quarta nella Billboard Hot 100. I Deep Purple erano a Montreux per registrare il loro Machine Head nel casinò della città. La sera si trovava a Montreux il gruppo di Frank Zappa, che tenne un concerto al casinò. Durante lo spettacolo, a seguito di un razzo segnaletico lanciato da uno spettatore, scoppiò un incendio che mandò in fumo l'intero casinò comprese le attrezzature musicali di Zappa. A un certo punto, Glover guardò fuori dalla finestra e vide il fumo dell'incendio disperdersi sulla superficie del lago e i bagliori rossi del tramonto impregnare il cielo: Smoke on the water and fire in the sky (letteralmente: fumo sull'acqua e fuoco nel cielo). I Deep Purple, non potendo più registrare nel casinò, noleggiarono il Grand Hotel e registrarono con la Rolling Stones Mobile, il camion con l'evoluto studio mobile di registrazione dei Rolling Stones, in un corridoio insonorizzato con i materassi l'intero album, tranne "Smoke on the Water" che era già stata incisa altrove, ma la band ne fu allontanata per le proteste del vicinato.

La versione originale dell'album comprende 7 brani, quasi tutti da annoverarsi fra i classici dei Deep Purple (da Highway Star a Lazy), brani che andranno a comporre l'ossatura del coevo album live Made in Japan. Nel 1997, per celebrare il venticinquesimo anniversario, è stata pubblicata una versione in due dischi di Machine Head: il primo presenta versioni remixate dei brani che originariamente componevano il disco (con in più When a Blind Man Cries, lato B del singolo Never Before), il secondo invece la scaletta originale rimasterizzata, con l'aggiunta del solito When a Blind Man Cries e due versioni in mix quadrifonico di Maybe I'm a Leo e Lazy. Da notare le canzoni Pictures of Home, caratterizzata da un inizio-assolo di batteria di Ian Paice, seguito da uno di Ritchie Blackmore, e un assolo centrale di Basso di Roger Glover; Highway Star, nella quale si vedono chiaramente le singole qualità di tutti i membri del gruppo e il cui assolo di chitarra è annoverato fra i migliori della storia del rock; la blueseggiante Lazy, nella parte centrale della quale Ian Gillan suona anche l'armonica a bocca.

L'album raggiunse la prima posizione nella Official Albums Chart per tre settimane, in Germania, Australia per due settimane, Canada per tre settimane, Danimarca, Finlandia e Francia, la seconda posizione in Olanda, la terza in Norvegia, la quarta in Italia, Austria e Svezia, la sesta in Giappone e la settima nella Billboard 200.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutte le canzoni scritte da Blackmore/Gillan/Glover/Lord/Paice

Versione originale

Lato A

  1. Highway Star - 6:08
  2. Maybe I'm a Leo - 4:52
  3. Pictures of Home - 5:08
  4. Never Before - 4:00

Lato B

  1. Smoke on the Water - 5:42
  2. Lazy - 7:24
  3. Space Truckin' - 4:35

Versione 25º anniversario

Disco 1 (1997 Remixes)

  1. Highway Star 6:39
  2. Maybe I'm a Leo 5:25
  3. Pictures of Home 5:21
  4. Never Before 3:59
  5. Smoke on the Water 6:18
  6. Lazy 7:33
  7. Space Truckin' 4:52
  8. When a Blind Man Cries 3:33

Disco 2 (Remastered)

  1. Highway Star - 6:08
  2. Maybe I'm a Leo - 4:52
  3. Pictures of Home - 5:08
  4. Never Before - 4:00
  5. Smoke on the Water - 5:42
  6. Lazy - 7:24
  7. Space Truckin' - 4:35
  8. When a Blind Man Cries 3:32
  9. Maybe I'm a Leo (Quadrophonic Mix) 5:00
  10. Lazy (Quadrophonic Mix) 6:57

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Certifications, Infodisc.fr. URL consultato il 10 dicembre 2015. Selezionare "DEEP PURPLE" e premere "OK".
  2. ^ Machine Head (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 3 aprile 2017.
  3. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 10 dicembre 2015. Digitare "Deep Purple" in "Keywords", dunque premere "Search".
  4. ^ (ES) Discos de Oro y Platino, Cámara Argentina de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 10 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2011).
  5. ^ (EN) Machine Head – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 10 dicembre 2015.
  6. ^ (EN) Machine Head, su AllMusic, All Media Network.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal