PK - Il raggio nero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: PK - Paperinik New Era.

PK - Il Raggio Nero
fumetto
PK icon.svg
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
AutoreFrancesco Artibani
DisegniLorenzo Pastrovicchio
EditorePanini S.p.A. - Panini Comics
Collana 1ª ed.Topolino
1ª edizione28 ottobre – 25 novembre 2015
Periodicitàsettimanale
Albi5 (completa) (dal n.° 3127 al n.° 3131)
Generefantascienza, azione, thriller
Preceduto daPK - Gli argini del tempo
Seguito daPK - Cronaca di un ritorno

PK - Il Raggio Nero è una serie a fumetti della Panini Comics, ideata e sceneggiata da Francesco Artibani, con i disegni di Lorenzo Pastrovicchio e i colori di Max Monteduro. È stata pubblicata sulle pagine di Topolino dal 28 ottobre al 25 novembre 2015, sugli albi numero 3127 (prologo) , 3128, 3129, 3130 e 3131.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prologo (3127)[modifica | modifica wikitesto]

Angus Fangus sta camminando per strada, litigando al telefono con sua madre, quando c'è uno smottamento sull'area dove un tempo sorgeva la Ducklair Tower. Una voragine profondissima si apre ai piedi di Fangus, che pensa di essere davvero fortunato e di aver trovato un clamoroso scoop per Canale 00.

Episodio 1 (3128)[modifica | modifica wikitesto]

Paperino, da quando è tornato ad essere Pikappa continua ad avere gli stessi incubi. Un mattino il sindaco di Paperopoli annuncia di voler ricostruire la Ducklair Tower. La sera stessa l'unità del Custode della Camera Omega contenuta nella nuova tuta rivela a Pikappa di aver ricevuto una richiesta d'aiuto dall'unità contenuta nell'ex Ducklair Tower. Per scoprire cos'è successo Pikappa e il Custode della Camera Omega si recano nel pozzo della Ducklair Tower, dove incontrano un ferocissimo evroniano geneticamente modificato, chiamato Sekthron. Sul petto dell'evroniano è inciso un misterioso simbolo che Pikappa ha già visto nei suoi incubi. L'evroniano afferma di essere stato toccato dal Raggio Nero e cerca disperatamente aiuto da Pikappa. Ad un certo punto Sekthron si infuria e combatte contro il supereroe. Dopo una lunga lotta si presentano due misteriosi guerrieri armati, i quali affermano di essere i Gargoyle della Ducklair Tower, chiamati Raksaka e Thala. I due Gargoyle rivelano di dover impedire ad una minaccia di raggiungere la Terra e dopo aver chiesto a Pikappa di aiutarli, lo conducono insieme a Sekthron nell'universo pentadimensionale di Everett Ducklair. Lì ritrovano la ex Ducklair Tower.

Episodio 2 (3129)[modifica | modifica wikitesto]

Nella Duckalir Tower, Pikappa incontra il Custode della Camera Omega. Scopre così che l'universo pentadimensionale di Everett Ducklair è una prigione per il temibile Moldrock, il vecchio nemico di Everett e dei coroniani, e un essere mostruoso ed invincibile grazie al suo potere del Raggio Nero. Quando la torre era stata teletrasportata nell'universo pentadimensionale era caduta e la barriera che separava la Terra dalla pentadimensione era diventata instabile. In questo modo Moldrock avrebbe potuto invadere la Terra. Per questo motivo il Custode della Camera Omega dice di aver inviato il segnale d'aiuto a Pikappa. Gli rivela anche che i suoi incubi non erano altro che psico-impulsi inviati dalla stessa intelligenza artificiale. In quel momento Moldrock e gli evroniani attaccano Pikappa, il Custode e i gargoyle. Pikappa e il Custode riescono a fuggire ed incontrano Sekthron. L'evroniano dice loro di voler aiutarli e di conoscere una via per entrare nella fortezza di Moldrock. Il papero si fida e segue l'evroniano, che si rivela essere un doppiogiochista. Infatti, arrivati nella fortezza, Moldrock e gli evroniani imprigionano Pikappa e il Custode. Dopodiché Moldrock punisce Sekthron per aver profanato la sua fortezza, trasformandolo in materia oscura e assorbendolo.

Episodio 3 (3130)[modifica | modifica wikitesto]

Pikappa riesce a fuggire dalla cella in cui è stato rinchiuso. Decide di liberare il gargoyle Thala, imprigionata da Moldrock, ma viene fermato dallo stesso Moldrock che gli racconta la sua storia. Da piccolo era stato colpito nel deserto da una misteriosa energia che lo aveva reso potentissimo. Con il potere del Raggio Nero aveva reclutato un esercito di guerrieri, l'Orda, e aveva contribuito ad accrescere la tecnologia di Corona, conquistando e annientando altri pianeti. Ma Everett Ducklair ed altri scienziati, ritenendo Moldrock una minaccia, avevano deciso di rinchiuderlo insieme all'Orda nell'universo pentadimensionale. Lì Moldrock aveva assorbito l'Orda. Dopo avergli raccontato la sua storia Moldrock chiede a Pikappa il suo aiuto per tornare su Corona. Pikappa avrebbe dovuto convincere gli scienziati della Terra a costruire un'astronave per riportare Moldrock su Corona. In quel momento il Custode della Camera Omega libera Thala e ordina a Pikappa di recuperare una capsula che potrebbe riportarli a Paperopoli. Pikappa ruba la capsula e fugge insieme al Custode, inseguiti da Moldrock.

Episodio 4 (3131)[modifica | modifica wikitesto]

Pikappa, dopo aver recuperato il gargoyle Raksaka si reca alla Ducklair Tower, dove lo aspetta il Custode e Thala. Il Custode ordina a Pikappa di recuperare le altre tre capsule nei piloni di ancoraggio per far tornare la torre a Paperopoli. In quel momento arriva Moldrock, insieme agli evroniani ed un nuovo esercito dei mostri di pietra infuocati. Dopo una lunga lotta Pikappa riesce a sconfiggere Moldrock e si rifugia nella torre, recuperando Raksaka, trasformato da Moldrock in pietra, senza sapere. Il Custode, ottenute le quattro capsule, riesce a far tornare la Ducklair Tower a Paperopoli e la scherma in modo che nessuno possa scoprire che è tornata. Il giorno dopo il Custode entra in un corpo robotico e assume l'identità di Solomon Hicks, nuovo capo delle industrie Ducklair; egli afferma a una conferenza stampa di voler ricostruire la Ducklair Tower, creando un alone di curiosità attorno alla propria figura da parte della stampa. Alla fine mister Hicks, che dichiara di voler condividere il proprio talento con il mondo, se ne va in macchina con Paperino il quale lavora per lui come autista. Nell'epilogo si scopre che la statua di pietra riportata a Paperopoli non è Raksaka, bensì Moldrock che ne aveva assunto le sembianze, deciso a tornare sul pianeta Corona per vendicarsi di Everett Ducklair.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Precedentemente, era stata pubblicata una serie di mini-episodi dal titolo PK Tube, in cui venivano approfonditi alcuni eventi delle prime storie della saga di Pikappa.

Nel novembre-dicembre 2016 fu pubblicata su Topolino una nuova storia di 175 tavole che riprende la narrazione dal termine di PK - Il Raggio Nero, dal titolo Cronaca di un ritorno, sceneggiata da Alessandro Sisti con i disegni di Claudio Sciarrone e i colori di Max Monteduro.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]