Nazionale di calcio femminile del Kazakistan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kazakistan Kazakistan
Kazakhstan football federation.png
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione KFF
Қазақстанның Футбол Федерациясы (Qazaqstannıñ fwtbol federacïyası)
Confederazione UEFA
Codice FIFA KAZ
Selezionatore Bulgaria Kaloyan Petkov
Ranking FIFA 66º
Esordio internazionale
Kazakistan Kazakistan 0-0 Hong Kong Hong Kong
(Kota Kinabalu, Malaysia; 24 settembre 1995)
Migliore vittoria
Hong Kong Hong Kong 0-8 Kazakistan Kazakistan
(Bacolod, Filippine; 7 novembre 1999)
Peggiore sconfitta
Germania Germania 17-0 Kazakistan Kazakistan
(Wiesbaden, Germania; 19 novembre 2011)
Campionato del mondo
Partecipazioni N/A
Campionato europeo
Partecipazioni N/A
Campionato asiatico
Partecipazioni 3 (esordio: 1995)
Miglior risultato fase a gironi

La nazionale di calcio femminile del Kazakistan è la rappresentativa calcistica femminile internazionale della Kazakistan, gestita dalla Federazione calcistica del Kazakistan (KFF).

In base alla classifica emessa dalla Fédération Internationale de Football Association (FIFA) il 26 giugno 2016, la nazionale femminile occupa il 66º posto del FIFA/Coca-Cola Women's World Ranking, mantenendo la posizione rispetto alla classifica redatta il 24 giugno 2016[1].

Costituita poco dopo l'indipendenza, si affiliò inizialmente all'AFC. Disputò la sua prima partita il 24 settembre 1995 all'esordio nella Coppa delle nazioni asiatiche, pareggiando contro Hong Kong. Dal 2002 è affiliata alla UEFA.

Come membro dell'UEFA partecipa a vari tornei di calcio internazionali, come al Campionato mondiale FIFA e al Campionato europeo UEFA.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

1995-2002[modifica | modifica wikitesto]

La nazionale dopo essere stata fondata nel 1995 ed essere entrata a far parte dell'Asian Football Confederation esordisce nella Coppa delle nazioni asiatiche femminile 1995. In questo torneo colleziona due pareggi a reti inviolate contro Hong Kong e le Filippine e viene poi sconfitta per 7 a 0 dalla Cina. I soli due punti conquistati non le permettono di superare la fase a gruppi.

Nella Coppa delle nazioni asiatiche femminile 1997 arrivano altre due sconfitte per 11 a 0 contro la Corea del Sud e 6 a 0 contro Taipei Cinese sancendo l'eliminazione di nuovo nella fase a gruppi.

Nel 1999 nel massimo torneo asiatico arrivano le prime due vittorie entrambe per 8 a 0 contro Hong Kong e il Guam. Il torneo vede pero in ogni caso l'eliminazione sempre nella fase a gruppi a causa delle sconfitte arrivate contro la Sud Korea per 6 a 0 e la Cina per 9 a 0.

In tre partecipazioni il Kazakistan ha collezionato due vittorie, due pareggi e cinque sconfitte segnando sedici gol e subendone trentanove.

2002-2017[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2002 è entrata a far parte della UEFA ma non è mai riuscita a qualificarsi per il Campionato europeo di calcio femminile.

Qualificazioni al campionato mondiale di calcio femminile 2019[modifica | modifica wikitesto]

Durante le Qualificazioni al campionato mondiale di calcio femminile 2019 - UEFA finisce nel gruppo preliminare con la Lettonia, la Georgia e l'Estonia dove grazie a due vittorie e un pareggio passa alla fase successiva. Viene inserita nel gruppo 1 insieme all'Inghilterra, la Russia, il Galles e la Bosnia ed Erzegovina.

Partecipazioni al campionato mondiale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995: non qualificata
  • 1999: non qualificata
  • 2003: non qualificata
  • 2007: non qualificata
  • 2011: non qualificata
  • 2015: non qualificata

Partecipazioni al campionato asiatico[modifica | modifica wikitesto]

  • 1993: non ha partecipato
  • 1995: fase a gironi
  • 1997: fase a gironi
  • 1999: fase a gironi
  • 2001: non ha partecipato

Partecipazioni al campionato europeo[modifica | modifica wikitesto]

  • 2005: non qualificata
  • 2009: non qualificata
  • 2013: non qualificata
  • 2017: non qualificata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) FIFA World Ranking, FIFA, 26 agosto 2016. URL consultato il 25 settembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]