Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

MySims

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
MySims
My Sims Logo.png
Sviluppo EA Redwood Shores
Pubblicazione Electronic Arts
Data di pubblicazione Giappone 27 settembre 2007
Flags of Canada and the United States.svg 18 settembre 2007[1]
Flag of Europe.svg 21 settembre 2007[2]
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 20 settembre 2007
Genere Gestionale
Tema Contemporaneo
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Wii, Nintendo DS, Microsoft Windows
Fascia di età ACB: G
ESRB: E
PEGI: 3+

MySims, commercializzato in Giappone come Boku to Sim no Machi (ぼくとシムのまち Boku to Shimu no Machi?, lit. "Io e la città dei Sim") è un videogioco di simulazione della vita sviluppato da EA Games per le console Nintendo DS e Wii, il gioco è basato sulla serie The Sims sviluppata dalla Maxis.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La versione Wii di MySims inizia con il protagonista del gioco che deve gestire una piccola città che sta affrontando un periodo di declino. Il giocatore deve occuparsi di attirare residenti e aziende nella città in modo da farla crescere. Il giocatore può costruire edifici e suppellettili al fine di migliorare l'ambiente e rivitalizzare la città. Man mano che la città cresce il giocatore può sbloccare nuove aree per alloggiare i Sims.

La versione per Nintendo DS invece si svolge nella località di vacanza dei Sims e il giocatore deve rilanciare la cittadina riempiendola di turisti e facendola ritornare bella come una volta.

La versione Pc è ambientata anch'essa in una piccola cittadina andata in rovina dopo la sparizione di un uomo in grado di costruire qualunque cosa attraverso le essenze. Anche il vostro personaggio sarà un "costruttore tramite essenze". L'obbiettivo del vostro sim sarà rilanciare la città, proponendo ai Sims che troverete in albergo di venirci a vivere.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Un titolo per Facebook, insieme a SimCity Social e The Sims Social (che sono stati chiusi e cancellati dal social network) chiamato MySims Social venne preso in considerazione ma non venne mai completato.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discover a New Town and Make it Your Own, mysims.ea.com. URL consultato il 17 settembre 2007.
  2. ^ GoNintendo staff, MySims Dated for Europe, gonintendo.com, 1-8-2007. URL consultato il 10 agosto 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi