The Sims: Vivere alla grande

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Sims: Vivere alla grande
videogioco
Titolo originaleThe Sims: Livin' Large
PiattaformamacOS, Microsoft Windows
Data di pubblicazionenovembre 2000
GenereSimulatore di vita
TemaMondo reale
OrigineStati Uniti
SviluppoMaxis
PubblicazioneEA Games
SerieThe Sims
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputMouse
SupportoCD-ROM
Preceduto daThe Sims
Seguito daThe Sims: House Party

The Sims: Vivere alla grande (The Sims: Livin' Large nella versione originale e The Sims: Livin' It Up in Europa) è la prima espansione uscita per il videogioco di simulazione per PC The Sims. Introduce nuovi personaggi, oggetti, opzioni, carriere e stili di arredamento. Sono inoltre stati aggiunti nuovi lotti (50) e 4 nuovi vicinati. È stata l'unico expansion pack di tutta la saga di The Sims a non essere caratterizzato da un tema preciso.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Con i nuovi arredamenti si possono creare un'intera serie di ambienti (rustico, medioevale, futuristico), con oggetti in stile che possono essere combinati tra loro. Tra i nuovi oggetti aggiunti (125), i più noti sono: "lampada magica del Genio", "sfera di cristallo", "strumenti musicali", "letto cuore vibromatic", "laboratorio per esperimenti", "robot servi" e "macchina elettronica".

Sono state inoltre aggiunte cinque nuove carriere: "Paranormale", "Giornalistica", "Informatica", "Fannullone" e "Musicale".

Nuovi personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sono stati aggiunti anche alcuni personaggi non giocanti: Soleggiato il Clown Tragico (Sunny the Tragic Clown ), che appare quando un Sim è depresso; gli extraterrestri, dai quali si può essere rapiti; la Morte in persona, con la quale si potrà negoziare per impedirle di poter con sé un Sim; il Genio della lampada, che, una volta invocato, realizzerà un desiderio oppure combinerà un disastro - assolutamente a caso; Babbo Natale, che visiterà la casa dei nostri Sim se questi lasceranno un piatto di biscotti vicino ad un albero di Natale e un caminetto ma solo se andranno a dormire prima di mezzanotte; Servo, un robot acquistabile al prezzo di ben § 15.000 ma che andrà in giro per la casa a pulire, riparare oggetti rotti e fare lavori di giardinaggio. Fanno la loro comparsa anche due animali: gli scarafaggi (che spuntano quando la casa è in disordine) e il porcellino d'India, capace di trasmettere una grave malattia ai Sim se la sua gabbia non è costantemente puilta (la malattia trasmessa dal porcellino d'India può anche rivelarsi mortale per i Sim; l'unico modo per combatterla è acquistare il quadro che raffigura l'animale e farlo ammirare al personaggio).

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco, essendo la prima espansione, ha ottenuto un successo altissimo, tanto da diventare fin da subito all'epoca uno dei giochi per PC più venduti negli ultimi anni: nei soli Stati Uniti, vendette ben 263.076 unità entro il mese di ottobre 2000, con un guadagno di 6,99 milioni di dollari secondo PC Data.[1] Entro la fine dell'anno 2000, Vivere alla grande vendette ben 595.410 copie ($16,1 miliono) negli Stati Uniti, rendendolo il sesto gioco per computer più venduto dell'anno[2] e rimandendolo anche per tutto il 2001,[3] con 818.600 copie vednute e $22,9 milioni di guadagni solo in quell'anno e solo negli Stati Uniti.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mark Asher e Tom Chick, The Year's Ten Best-Selling Games, in Quarter to Three (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2001).
  2. ^ Staff, Eyewitness; It's All in the Numbers, in PC Gamer US, vol. 8, aprile 2001, p. 40, 41.
  3. ^ NPD Reports Annual 2001 U.S. Interactive Entertainment Sales Shatter Industry Record, The NPD Group, 7 febbraio 2002.
  4. ^ Lucy Bradshaw, Markle Forum on Children and Media (PDF), New York University, 31 gennaio 2002 (archiviato il 19 giugno 2004).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi