Miss Universo 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Miss Universo 2018
Catriona Gray Frontrow Cares.jpg
La vincitrice di Miss Universo 2018,
Catriona Gray
EdizioneLXVII
Periodo17 dicembre 2018
SedeImpact Muang Thong Thani, Bangkok (Thailandia)
PresentatoreSteve Harvey
Trasmesso inFox, Azteca
Partecipanti94
Paesi debuttantiArmenia Armenia
Kirghizistan Kirghizistan
Mongolia Mongolia
RitiriAustria Austria
Etiopia Etiopia
Guyana Guyana
Iraq Iraq
Romania Romania
Slovenia Slovenia
Tanzania Tanzania
Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago
RitorniBelize Belize
Danimarca Danimarca
Grecia Grecia
Kenya Kenya
Kosovo Kosovo
Svizzera Svizzera
Ungheria Ungheria
VincitoreCatriona Gray
Filippine Filippine
Cronologia
Left arrow.svg 2017 2019 Right arrow.svg
I piazzamenti finali di Miss Universo 2018:

     Miss Universo 2018

     2ª classificata

     3ª classificata

     Top 5

     Top 10

     Top 20

     21ª-94ª classificata

Miss Universo 2018 è stata la sessantasettesima edizione del concorso di bellezza Miss Universo.

L'evento si è tenuto il 17 dicembre a Bangkok capitale della Thailandia per la terza volta (dopo le edizioni del 1992 e del 2005).[1]

Con il debutto degli stati asiatici, Kirghizistan e Mongolia insieme con l'euroasiatica Armenia, e il ritorno di ben sette nazioni che avevano partecipato in precedenza, si prevede un numero di partecipanti da record: 94; il maggior numero di Miss ma visto in altre edizioni e che batte di fatto il record dell'edizione 2017 con 92 presenze.

Demi-Leigh Nel-Peters, Miss Universo uscente, proveniente dal Sudafrica, ha incoronato la nuova Miss Universo, Catriona Gray, proveniente dalle Filippine.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le Miss partecipanti sono state suddivise in tre gruppi distinti basati sulla geografia, come nel 2017:

In questo modo il concorso è stato reso più omogeneo: ogni paese ha la stessa probabilità di essere scelto come parte della TOP 20; a rappresentare ogni gruppo sono cinque ragazze, scelte in base ai voti della giuria e del tele-voto. Chiamate le cinque Miss per ogni quintetto (per un totale di quindici) in seguito ne vengono scelte altre cinquetra tutti i paesi rimanenti (al di fuori della logica di divisione in gruppi) che comporranno dunque un ulteriore gruppo (Wild cards) per arrivare a venti.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di classificazione - TOP 20
# Nazione Gruppo
1 Sudafrica Sudafrica Africa e Asia pacifica
2 Filippine Filippine
3 Nepal Nepal
4 Vietnam Vietnam
5 Thailandia Thailandia
6 Polonia Polonia Europa
7 Belgio Belgio
8 Regno Unito Regno Unito
9 Ungheria Ungheria
10 Irlanda Irlanda
11 Curaçao Curaçao Americhe
12 Costa Rica Costa Rica
13 Canada Canada
14 Porto Rico Porto Rico
15 Giamaica Giamaica
16 Stati Uniti Stati Uniti Wild cards spots
17 Venezuela Venezuela
18 Indonesia Indonesia
19 Brasile Brasile
20 Australia Australia
Risultato finale
Classifica Concorrente
Miss Universo 2018
2ª classificata
3ª classificata
Top 5
Top 10
Top 20

Premi speciali[modifica | modifica wikitesto]

Premio Concorrente
Best National Costume
  • Laos Laos – On-anong Homsombath

Giudici[modifica | modifica wikitesto]

Fase preliminare e finale[modifica | modifica wikitesto]

Per la prima volta nella storia del prestigioso concorso, la giuria è stata composta da sole donne:

Concorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Nazione/Territorio Concorrente Età Città
Albania Albania Trejsi Sejdini 18 Elbasan
Angola Angola Ana Liliana Avião 24 Luanda
Argentina Argentina Agustina Pivowarchuk 22 Buenos Aires
Armenia Armenia Eliza Muradyan 25 Yerevan
Aruba Aruba Kimberly Julsing 20 Daimari
Australia Australia Francesca Hung 24 Sydney
Bahamas Bahamas Danielle Grant 23 Nassau
Barbados Barbados Meghan Theobalds 26 Bridgetown
Belgio Belgio Zoé Brunet[2] 18 Jemeppe-sur-Sambre
Belize Belize Jenelli Fraser 27 Belize City
Birmania Birmania Hnin Thway Yu Aung 22 Tachileik
Bolivia Bolivia Joyce Prado 21 Santa Cruz
Brasile Brasile Mayra Dias 27 Itacoatiara
Bulgaria Bulgaria Gabriela Topalova 22 Stambolijski
Cambogia Cambogia Rern Sinat 23 Kampong Cham
Canada Canada Marta Stepien 24 Windsor
Cile Cile Andrea Diaz 26 Santiago
Cina Cina Meisu Qin 25 Shanghai
Colombia Colombia Valeria Morales 20 Calì
Corea del Sud Corea del Sud Baek Ji-hyun 25 Taegu
Costa Rica Costa Rica Natalia Carvajal 27 Escazú
Croazia Croazia Mia Pojatina 23 Nova Gradiška
Curaçao Curaçao Akisha Albert 23 Willemstad
Danimarca Danimarca Helena Heuser 22 Copenaghen
Ecuador Ecuador Virginia Limongi 24 Portoviejo
Egitto Egitto Nariman Khaled 22 Hurghada
El Salvador El Salvador Allison Abarca 21 San Salvador
Filippine Filippine Catriona Gray 24 Oas
Finlandia Finlandia Alina Voronkova 23 Lahti
Francia Francia Eva Colas[3] 21 Bastia
Georgia Georgia Lara Yan 25 Telavi
Germania Germania Celine Willers 25 Stoccarda
Ghana Ghana Akpene Diata Hoggar 24 Sunyani
Giamaica Giamaica Emily Maddison 19 Kingston
Giappone Giappone Yuumi Kato 22 Nagoya
Regno Unito Gran Bretagna Dee-Ann Kentish-Rogers 25 Birmingham
Grecia Grecia Ioanna Bella 22 Rodi
Guam Guam Athena McNinch 20 Mangilao
Guatemala Guatemala Mariana García 19 Città del Guatemala
Haiti Haiti Samantha Colas 25 Port-au-Prince
Honduras Honduras Vanessa Villars 20 Tegucigalpa
India India Nehal Chudasama 21 Mumbai
Indonesia Indonesia Sonia Fergina Citra 25 Tanjung Pandan
Irlanda Irlanda Grainne Gallanagh 24 Donegal
Islanda Islanda Katrín Lea Elenudóttir 19 Reykjavik
Isole Cayman Isole Cayman Caitlin Tyson 24 Grand Cayman
Isole Vergini americane Isole Vergini americane Anisca Tonge 26 Charlotte Amalie
Isole Vergini britanniche Isole Vergini britanniche A’yana Keshelle Phillips 23 Tortola
Israele Israele Nicole Reznikov 19 Afula
Italia Italia Erica De Matteis 24 Roma
Kazakistan Kazakistan Sabina Azimbayeva 18 Almaty
Kenya Kenya Wabaiya Kariuki 20 Nairobi
Kosovo Kosovo Zana Berisha 23 Ferizaj
Kirghizistan Kirghizistan Begimay Karybekova 21 Naryn
Laos Laos On-anong Homsombath 23 Vientiane
Libano Libano Maya Reaidy 22 Tannourine
Malaysia Malaysia Jane Teoh 21 Bayan Lepas
Malta Malta Francesca Mifsud 22 Żejtun
Mauritius Mauritius Varsha Ragoobarsing 26 Savanne
Messico Messico Andrea Toscano 20 Manzanillo
Mongolia Mongolia Dolgion Delgerjav 27 Ulan Bator
Namibia Namibia Selma Kamanya 21 Windhoek
Nepal Nepal Manita Nevkota 23 Gorkha
Nicaragua Nicaragua Adriana Paniagua 23 Chinandega
Nigeria Nigeria Aramide Lopez 20 Lagos
Norvegia Norvegia Susanne Guttorm 21 Karasjok
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Estelle Curd 26 Auckland
Paesi Bassi Paesi Bassi Rahima Ayla Dirkse 24 Rotterdam
Panama Panama Rosa Montezuma 21 Alto Caballero
Paraguay Paraguay Belen Alderete 24 Caacupé
Perù Perù Romina Rozano 22 Callao
Polonia Polonia Magdalena Swat[4] 27 Varsavia
Porto Rico Porto Rico Kiara Ortega 25 Rincón
Portogallo Portogallo Filipa Barroso 20 Setúbal
Rep. Ceca Rep. Ceca Lea Šteflíčková 20 Ústí nad Labem
Rep. Dominicana Rep. Dominicana Aldy Bernard 23 Laguna Salada
Russia Russia Yulia Polyachikhina 18 Cheboksary
Saint Lucia Saint Lucia Angella Dalsou 24 Castries
Singapore Singapore Zahra Khanum 23 Singapore
Slovacchia Slovacchia Barbora Hanová 24 Lučenec
Spagna Spagna Angela Ponce 27 Siviglia
Sri Lanka Sri Lanka Ornella Mariam Gunesekere 25 Colombo
Stati Uniti Stati Uniti Sarah Rose Summers 24 Omaha
Sudafrica Sudafrica Tamaryn Green 24 Paarl
Svezia Svezia Emma Strandberg 22 Hallstahammar
Svizzera Svizzera Jastina Doreen Riederer 20 Aarau
Thailandia Thailandia Sophida Kanchanarin 23 Bangkok
Turchia Turchia Tara Madelein de Vries 19 Istanbul
Ucraina Ucraina Karyna Zhosan 23 Odessa
Ungheria Ungheria Enikő Kecskès 21 Budapest
Uruguay Uruguay Sofia Marrero 18 Montevideo
Venezuela Venezuela Sthefany Gutiérrez Gutiérrez 19 Barcelona
Vietnam Vietnam H'Hen Niê 26 Đắk Lắk
Zambia Zambia Melba Shakabozha 23 Livingstone

Debutti[modifica | modifica wikitesto]

Ritorni[modifica | modifica wikitesto]

Ultima partecipazione nel 2015:

Ultima partecipazione nel 2016:

Ritiri[modifica | modifica wikitesto]

  • Austria Austria: Nessun concorso previsto.
  • Etiopia Etiopia: Nessun concorso previsto.
  • Guyana Guyana: A seguito delle minacce di morte contro la rappresentante dello stato lo scorso anno, al paese non è stata permessa la partecipazione da parte della Miss Universe Organization stessa.[5]
  • Iraq Iraq: Non ha dimostrato interesse per indire un concorso.
  • Romania Romania: Non ha dimostrato interesse per indire un concorso.
  • Slovenia Slovenia: A seguito di problemi interni al paese, Miss Universo Slovenia 2018 è stato cancellato.
  • Tanzania Tanzania: Nessun concorso previsto.
  • Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago: Dopo un annuncio pubblico, è stato reso noto che Matricia Alleyne non fu mai stata scelta come rappresentante della nazione; l'organizzazione di un concorso vero è proprio non è mai avvenuta, tutte le notizie trovate su internet a riguardo sono state dichiarate false. Pertanto la nazione ha chiarito, scusandosi con i numerosi fans, che non avrebbe partecipato all'edizione 2018 di Miss Universo.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Miss Universe 2018 to be held in Bangkok, su nationmultimedia.com.
  2. ^ La belga Angeline Flor Pua era stata incoronata Miss Universo Belgio 2018. Ma è stato deciso che la modella avrebbe rappresentato il paese solo a Miss Mondo per evitare conflitti tra quest'ultimo concorso e Miss Universo. Pertanto la seconda classificata, Zoé Brunet, è stata ufficialmente scelta come rappresentante del Belgio a Miss Universo 2018.
  3. ^ La francese Maëva Coucke era stata incoronata Miss Universo Francia 2018. Ma è stato deciso dalla prestigiosa organizzazione Miss Francia che Couke avrebbe rappresentato il paese solo a Miss Mondo per evitare conflitti tra quest'ultimo concorso e Miss Universo. Pertanto la seconda classificata, Eva Colas, è stata ufficialmente scelta come rappresentante della Francia a Miss Universo 2018.
  4. ^ La polacca Magdalena Swat è stata nominata ufficialmente Miss Universo Polonia 2018 dopo che è stato deciso che l'originaria vincitrice del concorso, Agata Biernat avrebbe rappresentato lo stato solo a Miss Mondo 2018. Magdalena ha partecipato a Miss Polonia 2017.
  5. ^ Guyana barred from participating in Miss Universe pageant, su stabroeknews.com.
  6. ^ Public Announcement: We wish to advise everyone, it is with our deepest apologies, there was NO Miss Universe Trinidad & Tobago 2018 show held this year., su facebook.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Concorsi di bellezza Portale Concorsi di bellezza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di concorsi di bellezza