Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Matthew Dellavedova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matthew Dellavedova
Matt Dellavedova Cavs 2014.jpg
Dellavedova con la maglia dei Cleveland Cavaliers
Nazionalità Australia Australia
Altezza 188 cm
Peso 94 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Squadra Cleveland Cavaliers
Carriera
Giovanili
2006-2009
2009-2013
Australian Institute of Sport AIS
Saint Mary's Gaels
Squadre di club
2013- Cleveland Cavaliers 139 (658)
Nazionale
2009- Australia Australia
Palmarès
Transparent.png FIBA Oceania Championship
Argento Australia/Nuova Zelanda 2009
Oro Australia/Nuova Zelanda 2011
Oro Australia/Nuova Zelanda 2013
Oro Australia/Nuova Zelanda 2015
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2015

Matthew Dellavedova (Maryborough, 8 settembre 1990) è un cestista australiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

È balzato agli onori della cronaca nel 2012, quando ha giocato molto bene le Olimpiadi di Londra per la sua Nazionale, senza aver mai ufficialmente giocato neanche una partita da professionista. All'epoca era ancora studente del Saint Mary's College of California, luogo di crescita per molti talenti australiani (l'Ateneo è infatti gemellato con l'Australian Institute of Sport, la più grande scuola di formazione per talenti sportivi in Australia). Nella sua carriera collegiale ha vinto 2 tornei di conference e ben due titoli di regular season di conference. A livello internazionale ha già partecipato a ben tre tornei internazionali con la maglia australiana tanto da diventare nel 2009, ancora diciottenne, il più giovane giocatore australiano di sempre a partecipare a una competizione della FIBA[1].

Ha partecipato con i Cleveland Cavaliers alla Summer League di Las Vegas nel 2013, in seguito alla quale, a settembre, ha firmato per una stagione proprio con i Cavaliers.

Domenica 7 giugno 2015 nella sfida contro i Golden State Warriors valida per gara 2 delle finali playoff sforna una delle migliori prestazioni della sua carriera , garantendo la vittoria dei Cleveland Cavaliers , annullando difensivamente Stephen Curry per la maggior parte dell'incontro.

In gara 3 si ripete con uno score di 20 punti (terzo giocatore a non essere stato scelto al draft a realizzare almeno venti punti), 5 rimbalzi e 4 assist, risultando insieme a LeBron James decisivo per la vittoria dei Cleveland Cavaliers .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista per Basketinside.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]