Maria di Brabante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria di Brabante
Marie of Brabant.jpg
Maria di Brabante.
Regina consorte di Francia
Stemma
In carica 21 agosto 1274 - 5 ottobre 1285
Predecessore Isabella d'Aragona
Successore Giovanna I di Navarra
Nascita Lovanio, 1256[1] o 1260[2]
Morte Meulan-en-Yvelines, 12 gennaio 1321
Luogo di sepoltura Chiesa del Convento dei Cordiglieri
Casa reale Casato di Reginar
Padre Enrico III di Brabante
Madre Alice di Borgogna
Consorte Filippo III di Francia
Figli Luigi
Bianca
Margherita

Maria di Brabante (Lovanio, 1256Meulan-en-Yvelines, 12 gennaio 1321) fu Regina consorte di Francia] dal 1274 al 1285, come seconda moglie di Filippo III di Francia.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la Genealogia Ducum Brabantiæ Heredum Franciæ era la figlia ultimogenita ed unica femmina del duca Duca di Lorena e del Brabante, Enrico III e di Alice di Borgogna[3], che, secondo gli Annales Parchenses era figlia del Duca di Borgogna e re titolare di Tessalonica, Ugo IV (12121272)[4] e della moglie (come ci viene confermato dalla Chronica Albrici Monachi Trium Fontium[5]) Yolanda di Dreux (12121248), che era figlia del conte di Dreux e di Braine, Roberto III[6] e della moglie (come ci viene confermato dal documento n° LXXIX del Cartulaire du comté de Ponthieu[7] Eleonora, signora di Saint-Valéry[8].
Enrico III di Brabante, secondo la Genealogia Ducum Brabantiæ Heredum Franciæ era il figlio maschio primogenito del duca Duca del Brabante e di Lorena, Enrico II (12071248) e di Maria di Svevia (12011235)[9], che, secondo gli Annales Marbacenses, era la figlia femmina secondogenita del Duca di Toscana, duca di Svevia e re di Germania, Filippo di Svevia e di Irene Angelo, principessa bizantina[10], figlia, secondo il Ryccardus de Sancti Germano Chronica dell'imperatore Isacco II Angelo[11] e di Irene Tornikaina, figlia di Demetrio Tornisse e della moglie, Malakissa[12].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Maria come il fratello, Enrico, secondo la Genealogia Ducum Brabantiæ Ampliata era nata a Lovanio[13].

Maria rimase orfana di padre molto giovane; infatti suo padre, Enrico III, morì nel 1261: ammalatosi, firmò sul letto di morte un atto che accordava maggiori diritti giuridici ai suoi sudditi del Brabante, come risulta dalla Chronica nobilissimorum ducum Lotharingiae et Brabantiae ac regum Francorum[14]; sempre la Chronica nobilissimorum ducum Lotharingiae et Brabantiae ac regum Francorum ci informa della sua morte a Lovanio e della sepoltura in quella città nella chiesa dei Predicatori, che egli stesso aveva fatto costruire, e dove sarà raggiunto dalla moglie Alice[15].
Dopo la morte di Enrico III, nel titolo di duca del Brabante gli succedette il figlio primogenito, Enrico, di circa dieci anni, sotto tutela della madre[16], Alice di Borgogna.
La successione viene confermata anche dagli Annales Parchenses[17].

Suo fratello Enrico IV, malaticcio e di scarsa intelligenza[3], ancora secondo la Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, rinunciò dopo pochi anni al ducato, in favore del fratello minore Giovanni[18]; secondo i Trophees tant sacres que profanes de la duché de Brabant ..., Volume 1 a tale rinuncia fu forzato dalla madre, Alice[19].

Matrimonio di Marie di Brabante e il re Filippo III di Francia.

Maria, secondo le Gesta Philippi Tertii Francorum Regis, sposò il 21 agosto 1275, a Vincennes, il re di Francia, Filippo III detto l'Ardito[20], figlio del re di Francia, San Luigi IX e Margherita di Provenza[21]. Questo era il secondo matrimonio di Filippo, dopo la morte della prima moglie, Isabella d'Aragona. Isabella aveva già dato alla luce tre figli: Luigi, Filippo e Carlo.
Maria fu incoronata regina di Francia, a Parigi, nel 1275[22].

Filippo era sotto la forte influenza della madre, la regina madre di Francia, Margherita di Provenza e il suo servitore, chirurgo e ciambellano Pierre de la Broce. Non essendo francese, Maria spiccava presso la corte.

Nel 1276 il figlio di Filippo e suo erede, Luigi, morì in circostanze sospette. Maria fu sospettata di averne ordinato l'avvelenamento, per favorire i suoi figli[23]. La Broce, che era anch'egli sospettato, ne 1277, fu imprigionato e in seguito giustiziato[24]. Margherita sospettò Maria di aver ordinato la morte di Luigi e Filippo sembrò essere più d'accordo con la madre che con sua moglie.

Maria rimase vedova nel 1285; suo marito Filippo III, rientrando in Francia dall'Aragona, col suo esercito, si ammalò (epidemia di dissenteria), morendo a Perpignan[25].
Secondo il Chronicon Guillelmi de Nangiaco, sul trono gli succedette il figlio di primo letto, Filippo detto il Bello[26]. Il figliastro di Maria, Filippo detto il Bello fu incoronato re di Francia, Filippo IV, il 6 gennaio 1286 a Reims[26].

Dopo la morte di Filippo III nel 1285, Maria perse la propria influenza politica, e dedicò la sua vita ai tre figli e, nel 1316, si ritirò nel monastero di Les Mureaux, vicino a Meulan.

Maria sopravvisse a tutti e tre i figli: secondo il Continuatio Chronici Guillelmi de Nangiaco, morì nel 1321 e non venne sepolta nella necropoli reale della Abbazia di Saint-Denis, ma nella chiesa del Convento dei Cordiglieri a Parigi[27]. Mentre gli Obituaires de Sens Tome II, Eglise cathédrale de Chartres, Nécrologe du xi siècle (non consultati) precisano il giorno della morte: IV Idus Jan.[2].

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria e Filippo III ebbero tre figli[28][29]:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria di Brabante Padre:
Enrico III di Brabante
Nonno paterno:
Enrico II di Brabante
Bisnonno paterno:
Enrico I di Brabante
Trisnonno paterno:
Goffredo III di Lovanio
Trisnonna paterna:
Margherita di Limburgo
Bisnonna paterna:
Matilde di Lorena
Trisnonno paterno:
Matteo di Lorena
Trisnonna paterna:
Maria di Boulogne
Nonna paterna:
Maria di Svevia
Bisnonno paterno:
Filippo di Svevia
Trisnonno paterno:
Federico Barbarossa
Trisnonna paterna:
Beatrice di Borgogna
Bisnonna paterna:
Irene Angela
Trisnonno paterno:
Isacco II Angelo
Trisnonna paterna:
Irene (Paleologa?)
Madre:
Alice di Borgogna
Nonno materno:
Ugo IV di Borgogna
Bisnonno materno:
Oddone III di Borgogna
Trisnonno materno:
Ugo III di Borgogna
Trisnonna materna:
Alice di Lorena
Bisnonna materna:
Alice di Vergy
Trisnonno materno:
Ugo di Vergy
Trisnonna materna:
Gillette di Trainel
Nonna materna:
Yolanda di Dreux
Bisnonno materno:
Roberto III di Dreux
Trisnonno materno:
Roberto II di Dreux
Trisnonna materna:
Iolanda di Coucy
Bisnonna materna:
Aenor di Saint-Valéry
Trisnonno materno:
Tommaso di Saint-Valéry
Trisnonna materna:
Adela di Ponthieu

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) #ES Genealogy: Brabant 3 - Marie
  2. ^ a b (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: DUKES of BRABANT - MARIE de Brabant
  3. ^ a b (LA) Monumenta Germanica Historica, tomus XXV, Genealogia Ducum Brabantiæ Heredum Franciæ, par. 9, pag 391
  4. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XVI: Annales Parchenses, anno 1253, pag. 607
  5. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XXIII, Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1229, Pag 924, con relativa nota 7
  6. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XXIII, Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1229, Pag 924, con relativa nota 6
  7. ^ (LA) Cartulaire du comté de Ponthieu, doc. LXXIX, pagg 116 -119
  8. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 72
  9. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, tomus XXV, Genealogia Ducum Brabantiæ Heredum Franciæ, par. 8, pag 390
  10. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XVI: Annales Marbacenses, anno 1201, pag. 170, righe 27 - 33
  11. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XIX: Ryccardus de Sancti Germano Chronica, anno 1191, pag. 325, righe 39 - 40
  12. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: Imperatori bizantini - ISAAKIOS Angelos
  13. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, tomus XXV, Genealogia Ducum Brabantiæ Ampliata, par. 14, pag 397
  14. ^ (LA) Chronica nobilissimorum ducum Lotharingiae et Brabantiae ac regum Francorum, pagg 204 e 205
  15. ^ (LA) Chronica nobilissimorum ducum Lotharingiae et Brabantiae ac regum Francorum, pag 206
  16. ^ (LA) Chronica nobilissimorum ducum Lotharingiae et Brabantiae ac regum Francorum, pag 403
  17. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XVI: Annales Parchenses, anno 1260, pag. 607
  18. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 78
  19. ^ (FR) #ES Trophees tant sacres que profanes de la duché de Brabant ..., Volume 1, pag. 270
  20. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20: Gesta Philippi Tertii Francorum Regis, pag. 494
  21. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 78
  22. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20: Gesta Philippi Tertii Francorum Regis, pag. 496
  23. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20: Gesta Philippi Tertii Francorum Regis, pag. 502
  24. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20: Gesta Philippi Tertii Francorum Regis, pag. 510
  25. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20: Gesta Philippi Tertii Francorum Regis, pag. 536
  26. ^ a b c d e (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20: Chronicon Guillelmi de Nangiaco, pag. 571
  27. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 20: Continuatio Chronici Guillelmi de Nangiaco, pag. 630
  28. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: Re di Francia Capetingi - MARIE de Brabant (PHILIPPE de France)
  29. ^ (EN) #ES Genealogy: Capet 5 - Marie (PHILIPPE III "le Hardi")

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Regina consorte di Francia Successore
Isabella d'Aragona 21 agosto 1274 - 5 ottobre 1285 Giovanna I di Navarra
Controllo di autorità VIAF: (EN24150170646200012688 · LCCN: (ENno2017097405