Adelaide d'Aquitania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adelaide d'Aquitania
Adelaide of Aquitaine.jpg
Regina consorte dei Franchi
Stemma
In carica 987-996
Predecessore Emma d'Italia
Successore Rozala d'Ivrea
Nascita ca. 945/952
Morte 1004
Casa reale Ramnulfidi
Padre Guglielmo III di Aquitania
Madre Adele di Normandia
Coniuge Ugo Capeto di Francia
Figli Gisella di Francia
Roberto II di Francia
Edvige di Francia

Adelaide d'Aquitania (945 circa – 1004) è stata regina di Francia come consorte di Ugo Capeto, fondatore della dinastia capetingia.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Adelaide era figlia di Guglielmo III di Aquitania, detto Guglielmo Testa di Stoppa della dinastia dei Ramnulfidi, conte di Poitiers, conte di Alvernia e duca d'Aquitania, e di Adele di Normandia, figlia del duca Rollone.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 968 fu data in sposa a Ugo Capeto, duca dei Franchi.

Nel giugno del 987, dopo la morte di Luigi V il Fannullone, ultimo re della dinastia carolingia, l'assemblea dei grandi nobili del regno si riunì a Senlis e proclamò come nuovo re Ugo Capeto. Adelaide divenne regina di Francia e fu accanto al marito quando il 3 luglio seguente venne unto e incoronato a Reims, dall'arcivescovo Adalberone. Ugo e Adelaide furono i fondatori della dinastia capetingia, che regnò in Francia in linea diretta sino al 1328 (morte di Carlo il Bello) e attraverso i rami cadetti fino alla rivoluzione del 1848 (deposizione di Luigi Filippo di Francia, del casato d'Orléans).

Donna molto pia e religiosa, guardò impotente e inorridita il conflitto che scoppiò tra suo figlio Roberto II e Papa Gregorio V, causato dal re che ripudiò la sua prima moglie, Rozala d'Ivrea, per sposare la propria cugina Berta di Borgogna, un'unione ritenuta incestuosa.

La regina Adelaide fu la fondatrice della cappella reale della Collegiata Saint-Frambourg di Senlis.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio tra Ugo Capeto e Adelaide d'Aquitania nacquero tre figli:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Regina di Francia Successore
Emma d'Italia 987 - 996 Rozala d'Ivrea
Controllo di autoritàVIAF: (EN316448139 · ISNI: (EN0000 0004 5019 6590 · BNF: (FRcb162959973 (data)