Liceo musicale e coreutico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Liceo musicale)

Il liceo musicale e coreutico è una delle scuole secondarie di secondo grado a cui si può accedere in Italia.

È una delle scuole secondarie di secondo grado avviate dalla riforma Gelmini[1][2], entrata a pieno regime nell'anno scolastico 2014/2015. Il liceo nasce dalle basi delle sperimentazioni dei licei paritari musicali e coreutici, istituite dalla riforma Moratti.[2] Il liceo musicale veniva spesso associato ai conservatori su piano regionale (oggi questa è prerogativa di due soli casi nazionali, i Licei di Milano e Trento).[senza fonte]

Il liceo presenta due indirizzi, uno musicale e uno coreografico. Sul territorio nazionale saranno inizialmente presenti 40 sezioni musicali e 10 coreutiche, istituiti con l'aiuto di conservatori e accademie di danza locali.[2] È a numero chiuso e si accede solo dopo aver superato un esame di ammissione. Per il liceo musicale è previsto lo studio di due strumenti e di canto. Lo strumento principale è a scelta dello studente, mentre il secondo viene scelto dalla commissione che fa l'esame al candidato. Quest'ultimo viene scelto in base al primo strumento, ad esempio se il candidato ha scelto uno strumento polifonico come il pianoforte, gli verrà assegnato uno strumento monodico, come il violino. Per quanto riguarda la danza, gli stili più praticati sono quello classico e quello contemporaneo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sperimentazioni musicali[modifica | modifica wikitesto]

A partire dagli anni '70 in tutto il territorio italiano nascono diverse sperimentazioni di licei musicali e di danza. Alcune di queste coinvolgevano direttamente i conservatori (come nel caso di Parma, Milano, Trento), previa autorizzazione del MIUR. Col tempo, oltre a questi casi di licei musicali nati e operativi all'interno dei conservatori, la gran parte delle sperimentazioni ha previsto l'implemento di alcune discipline musicali all'interno del piano orario di altri indirizzi liceali. Mantenuta la sperimentalità fino all'anno 2009, i licei musicali sono stati definitivamente istituzionalizzati come licei ad ordinamento (quindi non più sperimentali) dalla Riforma Gelmini. I più antichi Licei Musicali, tuttora esistenti, sono quelli di Parma (dal 1970) e quello interno al Conservatorio di Milano (dal 1971), ancor'oggi operativi e di recente confermati nel loro assetto originale dal Ministero.

Riforma Gelmini[modifica | modifica wikitesto]

La materie caratterizzanti sono rispettivamente la musica, la teoria e storia della musica, lo studio di uno o più strumenti musicali e le esercitazioni orchestrali o corali, mentre per la sezione coreutica si studierà la danza, la storia e i diversi generi della danza, ed esercitazioni coreutiche.[2] Il piano di studi del liceo musicale e coreutico è il seguente:[3]

Sezione musicale[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 - - -
Storia dell'arte 2 2 2 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Esecuzione e interpretazione 3 3 3 2 2 2
Teoria, analisi e composizione 3 3 3 3 3 3
Storia della musica 2 2 2 2 2
Laboratorio di musica d'insieme 3 2 2 3 3 3
Tecnologie musicali 3 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 32 32 32 32 32

Sezione coreutica[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 - - -
Storia dell'arte 2 2 2 2 2
Storia della danza - - 2 2 2
Storia della musica - - 1 1 1
Tecniche della danza 8 8 8 8 8
Laboratorio coreutico 4 4 - - -
Laboratorio coreografico - - 3 3 3
Teoria e pratica musicale per la danza 2 2 - - -
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 32 32 32 32 32

È previsto l'insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell'area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell'area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicati stampa - MIUR - 18 dicembre 2008, pubblica.istruzione.it. URL consultato il 21-10-09.
  2. ^ a b c d Comunicati stampa - MIUR - 12 giugno 2009, pubblica.istruzione.it. URL consultato il 21-10-09.
  3. ^ Indire, sito ufficiale (PDF), indire.it. URL consultato il 09-02-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]