Kilowatt picco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il kilowatt picco (simbolo: kWp) è un'unità di misura (non riconosciuta dal SI) della potenza teorica massima producibile da un generatore elettrico o viceversa la potenza teorica massima assorbibile da un carico elettrico.

In ambito audio[modifica | modifica wikitesto]

In ambito audio questo valore sta spesso ad indicare la potenza massima assorbibile da un diffusore acustico per un limitato periodo di tempo (spesso indicata nelle specifiche tecniche degli impianti dalla voce PMPO), e si contrappone alla potenza RMS che viene spesso considerata la potenza massima assorbibile dallo stesso dispositivo in modo indefinito nel tempo senza subire alcuna alterazione.

In ambito fotovoltaico[modifica | modifica wikitesto]

In ambito fotovoltaico, sulla base della normativa IEC 904-3 (1989), questo valore viene usato per indicare la potenza erogata da un modulo o da una cella fotovoltaica se sottoposti alle condizioni standard di:

"AM" è l'abbreviazione di Optical Air Mass, che è un parametro che indica la posizione apparente del sole. Tale grandezza è legata all'angolo θ che il sole forma con lo zenit dalla seguente relazione approssimata (valida per angoli minori di 70°):[1][2]

AM = 1/cos θ

Per cui la condizione "1,5 AM" corrisponde al caso in cui il sole sia posizionato in modo tale da formare con lo zenit un angolo di circa 48°.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) optical air mass Archiviato il 6 agosto 2011 in Internet Archive. su Glossary of Meteorology
  2. ^ (EN) Bemporad's formula Archiviato il 17 agosto 2007 in Internet Archive. su Glossary of Meteorology

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]