PMPO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'acronimo PMPO (Peak Music Power Output) si riferisce al valore teorico della "potenza musicale di picco" di un amplificatore audio, di un diffusore acustico o più genericamente di un impianto Hi-Fi.[1] È un misura fuorviante della potenza in quanto, non esistendo una definizione univoca ed oggettiva del PMPO, ogni costruttore ha la libertà di intenderlo e calcolarlo a sua discrezione, diventando di fatto uno strumento di marketing.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

In genere viene calcolato sommando le potenze massime teoriche ed istantanee di ogni amplificatore o dei singoli altoparlanti nel sistema, ma non è una definizione vincolante. Questa assenza di vincoli e oggettività ha portato ad un sostanziale scollegamento di questo parametro dalla reale potenza del dispositivo a cui si riferisce, diventando principalmente uno strumento di marketing.

Nel mercato dell'elettronica di consumo è prassi comune riportare potenze di centinaia o migliaia di watt PMPO per dispositivi con pochi watt di potenza reale, di conseguenza, la potenza PMPO ha un uso pressoché nullo in termini di stima della potenza di un dispositivo o di confronto tra due dispositivi diversi.[2]

Una misura più corretta per calcolare la potenza di un amplificatore audio è data dal valore efficace: si fornisce in ingresso all'amplificatore un segnale sinusoidale alla frequenza di 1 kHz, se ne aumenta l'ampiezza fino ai primi accenni di saturazione, a questo punto si misura la dissipazione espressa in watt su un carico resistivo collegato in uscita del valore standard di 8 ohm. Aumentando il carico (se l'amplificatore lo consente), per esempio scendendo ai valori di 4 e 2 ohm, si può registrare rispettivamente il doppio e il quadruplo dei valori di potenza erogabili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Peak Music Power Output, su Dictionary Of Engineering. URL consultato il 25 aprile 2017.
  2. ^ a b (EN) Morgan Jones, Purely Mythical Power Output, books.google.it. URL consultato il 25 aprile 2017.


Elettronica Portale Elettronica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di elettronica