Jurij Ivanovyč Malenčenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jurij Ivanovyč Malenčenko
Malenchenko.jpg
Cosmonauta
Nazionalità Russia Russia
Status In attività
Data di nascita 22 dicembre, 1961
Data della scelta 1987
Tempo nello spazio 641g 11h 11m
Numero EVA 5
Durata EVA 30 h 7 m 0 s
Missioni

Jurij Ivanovyč Malenčenko (in ucraino: Юрій Іванович Маленченко, in russo: Юрий Иванович Маленченко; Svitlovods'k, 22 dicembre 1961) è un cosmonauta ucraino naturalizzato russo.

Origini e carriera[modifica | modifica sorgente]

Malenčenko è nato nell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche nel territorio dell’attuale Ucraina, ha un figlio di nome Dmitri.
Si è diplomato alla Scuola Superiore Militare di Aviazione Gritsevets Charkiv, dopo il diploma è stato un pilota. Nel 1987 è stato assegnato al centro di addestramento dei cosmonauti.

Nel 1994 ha volato con la missione Sojuz TM-19, come comandante, diretto verso la stazione spaziale russa Mir dove ha trascorso 125 giorni. Nel 2000 è tornato in orbita con lo Shuttle nella missione STS-106. Infine, nel 2003, ha volato con l’equipaggio della Expedition 7 (partito e rientrato con la Sojuz TMA-2) ed ha trascorso circa 6 mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Il 10 agosto 2003 ha sposato Ekaterina Dmitrieva, Malenčenko in quel momento era sulla Stazione Spaziale Internazionale sopra la Nuova Zelanda mentre Dmitrieva era negli Stati Uniti d'America nello stato del Texas. In questo modo è diventato il primo essere umano ad essersi sposato nello spazio.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze sovietiche[modifica | modifica sorgente]

Medaglia per il giubileo dei 70 anni delle forze armate dell'Unione Sovietica - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per il giubileo dei 70 anni delle forze armate dell'Unione Sovietica

Onorificenze russe[modifica | modifica sorgente]

Eroe della Federazione Russa - nastrino per uniforme ordinaria Eroe della Federazione Russa
— 24 novembre 1994
Pilota-Cosmonauta della Federazione Russa - nastrino per uniforme ordinaria Pilota-Cosmonauta della Federazione Russa
— 24 novembre 1994
Ordine al Merito Militare - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito Militare
— 2000
Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio
«Per il suo contributo nel campo della ricerca, dello sviluppo e dell'utilizzo dello spazio esterno e per i tanti anni di lavoro diligente per attività pubbliche»
— 12 aprile 2011
Medaglia al Valor Militare di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia al Valor Militare di I Classe
— 2000
Medaglia per distinzione nel servizio militare di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per distinzione nel servizio militare di I Classe
— 2000
Medaglia per distinzione nel servizio militare di II Classe - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per distinzione nel servizio militare di II Classe
— 4 aprile 1996
Medaglia per distinzione nel servizio militare di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per distinzione nel servizio militare di III Classe
Medaglia per servizi meritevoli - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per servizi meritevoli
— 1990

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Eroe nazionale del Kazakistan (Kazakistan) - nastrino per uniforme ordinaria Eroe nazionale del Kazakistan (Kazakistan)
— 1995
immagine del nastrino non ancora presente Pilota-Cosmonauta del Kazakistan (Kazakistan)
— 1995
Ordine della Patria (Kazakistan) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Patria (Kazakistan)
— 1995
NASA Space Flight Medal (Stati Uniti) - nastrino per uniforme ordinaria NASA Space Flight Medal (Stati Uniti)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Comandante della ISS
Expedition 7
Successore ISS insignia.svg
Kenneth Bowersox 28 aprile 2003 - 27 ottobre 2003 Michael Foale