Judy Davis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Judy Davis agli AACTA Awards 2012

Judy Davis (Perth, 23 aprile 1955) è un'attrice australiana.

Nel corso della sua carriera ha vinto due Premi BAFTA, tre Premi Emmy e sette AACTA Awards. Ha ricevuto una candidatura all'Oscar alla miglior attrice per il film Passaggio in India, ricevendone una seconda alla miglior attrice non protagonista per Mariti e mogli.

Stretta collaboratrice di Woody Allen, ha partecipato a cinque dei suoi film: Alice, Mariti e mogli, Celebrity, Harry a pezzi e To Rome with Love.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Abbandonati gli studi, lasciò la famiglia col gruppo rock del quale faceva parte per dei concerti in Asia. Rientrò in Australia per frequentare la scuola d'arte drammatica, frequentando i corsi in compagnia dell'attore Mel Gibson.

Nel 1977 debuttò in una pellicola cinematografica, High Rolling, diretta da Igor Auzins, attirando l'anno successivo l'attenzione di critica e pubblico per l'interpretazione di Sybylla Melvyn in La mia brillante carriera, diretta da Gillian Armstrong, vincendo il Premio Bafta quale miglior attrice dell'anno.

Candidata due volte al Premio Oscar,[1] ha collaborato con Woody Allen in diversi suoi film, per poi dedicarsi alla recitazione televisiva, ottenendo diverse candidature agli Emmy Awards.

Nel 2001 ha interpretato Judy Garland nell'omonima miniserie televisiva e per la sua interpretazione ha vinto il Critics' Choice Awards, il Satellite Award, il Screen Actors Guild Award, il premio Emmy e il Golden Globe per la miglior attrice in una mini-serie o film per la televisione.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quelli che non hanno mai vinto l’Oscar, su ilpost.it. URL consultato il 21 febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85680003 · ISNI (EN0000 0001 2096 5326 · LCCN (ENno92019786 · GND (DE129742716 · BNF (FRcb139392443 (data) · BNE (ESXX1169205 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no92019786