Ti odio, ti lascio, ti...

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ti odio, ti lascio, ti...
Ti odio ti lascio.jpg
Vince Vaughn e Jennifer Aniston in una scena
Titolo originaleThe Break-Up
Paese di produzioneUSA
Anno2006
Durata90 min
Generecommedia, drammatico, sentimentale
RegiaPeyton Reed
SceneggiaturaVince Vaughn, Jeremy Garelick, Jay Lavender
FotografiaEric Alan Edwards
MontaggioDan Lebental, David Rosenbloom
MusicheJon Brion
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ti odio, ti lascio, ti.. (The Break-Up) è un film del 2006 diretto da Peyton Reed, con Jennifer Aniston e Vince Vaughn.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gary Grobowski, di origine polacca, lavora come guida in un bus turistico, gestito dalla società che divide con i suoi due fratelli Lupus e Dennis. Durante una partita di baseball conosce Brooke Meyers, una dipendente della galleria d'arte dell'artista Marylin Dean. I due si innamorano e decidono di andare a vivere insieme in un appartamento a Chicago comprato da entrambi.

Dopo due anni, però il loro rapporto si fa sempre più difficile e i litigi sono all'ordine del giorno: Gary infatti si lamenta del fatto che lei non gli lascia mai un attimo di pace e di indipendenza e Brooke si lamenta che lui non la aiuti mai nelle faccende di casa e che non la ringrazia mai per quello che fa. Così Gary esce di casa arrabbiato e chiede consigli all'amico Johnny Ostrofski, mentre Brooke chiama l'amica Addie. Gary, tornato a casa, cerca di rilassarsi giocando al videogioco Grand Theft Auto: San Andreas, ma dopo l'ennesima lite, i due si lasciano ma decidono di rimanere nella stessa casa, perché nessuno è disposto a lasciarla. I contrasti continuano finendo col provocarsi a vicenda: Gary acquista un biliardo, organizza feste con amici e partite di Texas hold 'em con donne in bikini provocando la gelosia di Brooke, che si rivela ancora innamorata di lui. Brooke, invece, inizia a frequentare altri ragazzi provocando la gelosia di Gary.

Quando il loro amico e agente immobiliare Mark Riggleman capisce la situazione, li convince a vendere l'appartamento visto il suo elevato valore. Gary e Brooke sono costretti a lasciare la casa entro due settimane. Brooke invita Gary ad un concerto degli Old 97's con l'intento di salvare il loro rapporto ma esso, non capendo che lei ci tenga molto, non si presenta all'evento facendo scoppiare in lacrime Brooke. Gary va a bere una birra con l'amico Johnny dove capisce di essere stato egoista e di non avere mai capito tutto il suo sostegno di lei verso di lui, ma oramai è troppo tardi. Con l'intento di viaggiare in Europa, Brooke lascia il suo lavoro; quando porta un cliente della galleria d'arte a casa, trova la casa pulita e una tavola imbandita: Gary l'ha fatto con l'intento di riconquistarla. Lei scoppia in lacrime ma capisce di non poter continuare a stare con lui; Gary sembra capire e la bacia prima di andarsene. Gary e Brooke lasciano la casa e così Gary si dedica di più al suo lavoro mentre Brooke viaggia per il vecchio continente. Qualche tempo dopo, i due si incontrano e iniziano a parlare felicemente per poi separarsi con un sorriso.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli attori del film vi è, nel ruolo di un amico di Gary, Jon Favreau, in seguito diventato affermato regista, tra gli altri, di Iron Man. Lo stesso Favreau, aveva già recitato insieme a Jennifer Aniston in alcune puntate di Friends, interpretando Pete, magnate dell'informatica multimilionario, che, nella sit-com, è il ragazzo di Monica Geller (Courteney Cox Arquette) per un breve periodo.

Nel film appare anche l'attrice svedese Ann-Margret, che negli anni sessanta ha recitato a fianco di Vittorio Gassmann ne Il tigre (1967).

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola fu un grandissimo successo al botteghino.[1] In Italia ha guadagnato 4 203 663 ,[2] con un'apertura al botteghino pari a 1 352 875 €.[2] Negli USA ha guadagnato 118 703 275 $,[1] con un'apertura di 39 172 785 $.[3] Con un budget stimato in 52 milioni di dollari,[1] il film ha incassato globalmente 204 999 686 $.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Ti odio, ti lascio, ti..., su Box Office Mojo. Modifica su Wikidata
  2. ^ a b Ti odio, ti lascio, ti… My Movies, su mymovies.it.
  3. ^ (EN) The Break-Up (2006) - Weekend Box Office Results, su boxofficemojo.com. URL consultato il 29 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema