Dark Blood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dark Blood
Titolo originaleDark Blood
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1993
Durata86 min
Generethriller
RegiaGeorge Sluizer
SceneggiaturaJim Barton
ProduttoreJeannie Neill
Produttore esecutivoNik Powell
FotografiaEdward Lachman
MontaggioMartin Walsh
Interpreti e personaggi

Dark Blood è un film incompiuto girato nel 1993 scritto da Jim Barton e diretto da George Sluizer.

Non venne completato per la prematura scomparsa dell'allora ventitreenne River Phoenix, in seguito ad un'overdose, per questo motivo la produzione decise di denunciare la madre dell'attore per 6 milioni di dollari per aver tenuto all'oscuro lo staff di tutti i problemi di droga del figlio.[1] A lui si affiancavano Judy Davis, Jonathan Pryce e T. Dan Hopkins.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel film, River Phoenix ha interpretato un giovane vedovo di nome Boy che vive come un eremita in un sito di test nucleari, aspettando la fine del mondo mentre costruisce bambole che crede dotate di poteri magici. Boy, secondo la sceneggiatura, finisce con l'aiutare una coppia (interpretata da Jonathan Pryce e Judy Davis) quando la loro macchina ha un guasto mentre stanno attraversando il deserto (che, in base alla location del set, è quello - non meglio precisato - dello Utah[2], 300 miglia a sud di Salt Lake City[3]) tenendoli poi prigionieri perché desidera creare un mondo migliore con la donna.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012, il regista ha lanciato un'iniziativa di crowdfunding per finanziare la post-produzione del film. La famiglia di Phoenix ha deciso di non supportare l'operazione, ma Sluizer è riuscito ugualmente a terminare il film e a presentarlo prima al Netherlands Film Festival e poi al Festival di Berlino e al Miami Film Festival.

Di fronte ad un totale disinteresse dei distributori, Sluizer ha deciso di pubblicare il film su YouTube. Prima del film è possibile assistere all'introduzione dello stesso Sluizer.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A decade without River Phoenix, su news.bbc.co.uk. URL consultato il 5 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2010).
  2. ^ Rio's Attic - Phoenix Philmography, su river-phoenix.org. URL consultato il 5 ottobre 2009.
  3. ^ Angus Finney, The egos have landed: the rise and fall of Palace Pictures, Heinemann, 1996, pag. 288
  4. ^ Dark Blood, l'ultimo film con River Phoenix, è disponibile online, BadTaste.it. URL consultato il 15 settembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema