Ghetto Gospel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ghetto Gospel
ArtistaTupac Shakur
FeaturingElton John
Tipo albumSingolo
Pubblicazione2005
Durata3:58
Album di provenienzaLoyal to the Game
GenereWest Coast hip hop
EtichettaAmaru Entertainment
ProduttoreEminem
Certificazioni
Dischi d'oroDanimarca Danimarca[1]
(vendite: 45 000+)
Germania Germania[2]
(vendite: 150 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[3]
(vendite: 7 500+)
Dischi di platinoAustralia Australia[4]
(vendite: 70 000+)
Regno Unito Regno Unito[5]
(vendite: 600 000+)
Tupac Shakur - cronologia
Singolo precedente
(2004)
Singolo successivo
Untouchable
(2006)

Ghetto Gospel è un brano musicale composto ed eseguito dal rapper Tupac Shakur, remixato e pubblicato il 21 agosto 2005 come secondo singolo tratto dall'album Loyal to the Game, uscito postumo nel 2004.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto da Eminem, il brano impiega campionamenti dal brano Indian Sunset, tratto dall'album Madman Across the Water di Elton John del 1971.

La versione pubblicata è un remix dell'originale, che contiene quattro versi di Shakur.

Non si conosce la data di registrazione della prima versione, ma in un'intervista del 1992 si sente Tupac cantarne alcuni versi. Ciò fa desumere che l'incisione in studio dei versi da parte del rapper possa essere avvenuta intorno all'anno citato.

Il singolo ha raggiunto il #3 nella Eurochart Hot 100 Singles ed il #1 nelle classifiche di Regno Unito, Australia ed Irlanda.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Ghetto Gospel
  2. Thugs Get Lonely Too
  3. Ghetto Gospel (strumentale)
  4. Ghetto Gospel (video)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Posizione
Australia
1
Austria
3
Belgio
25
Danimarca
20
Irlanda
1
Nuova Zelanda
3
Svizzera
7
Official Singles Chart
1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ghetto Gospel, IFPI Danmark. URL consultato l'11 febbraio 2020.
  2. ^ (DE) 2 Pac, Ghetto Gospel – Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 10 maggio 2018.
  3. ^ (EN) Latest Gold / Platinum Singles, Radioscope. URL consultato il 6 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  4. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2005 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 2 gennaio 2018.
  5. ^ (EN) Ghetto Gospel, British Phonographic Industry. URL consultato il 20 luglio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]