Filippo di Francia, duca d'Orléans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Filippo I di Borbone-Orléans)
Filippo di Borbone
Filippo di Borbone
Duca d'Orléans
Predecessore Gastone d'Orléans
Successore Filippo II
Nome completo Philippe de France
Nascita Castello di Saint-Germain-en-Laye, Francia, 21 settembre 1640
Morte Castello di Saint-Cloud, Francia, 9 giugno 1701
Luogo di sepoltura Basilica di Saint-Denis
Dinastia Capetingi
Padre Luigi XIII di Francia
Madre Anna d'Austria
Coniugi Enrichetta d'Inghilterra
Elisabetta Carlotta, Principessa Palatina
Figli Maria Luisa, Regina di Spagna
Anna Maria, Regina di Sardegna
Filippo II, Duca d'Orléans
Elisabetta Carlotta, Duchessa di Lorena
Firma Signature of Philippe of France, Duke of Orléans, brother of Louis XIV.jpg

Filippo di Francia, duca d'Orléans (Saint-Germain-en-Laye, 21 settembre 1640castello di Saint-Cloud, 8 giugno 1701) era figlio di Luigi XIII di Francia e Anna d'Austria e fratello minore di Luigi XIV, il Re Sole.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Alla nascita venne insignito del titolo di duca d'Angiò e nel 1660, alla morte dello zio paterno, Gastone d'Orléans, ereditò il ricco appannaggio e il titolo di duca d'Orléans, fregiandosi dell'appellativo di Monsieur, a sottolinearne il rango di principe fratello del re.

Destinato a crescere all'ombra del regale fratello, la madre ne favorì un'educazione volta a farne un bambino debole ed effeminato, al fine di evitare una situazione analoga a quella che aveva contrassegnato, in maniera burrascosa, il rapporto tra Gastone d'Orléans e Luigi XIII, e il successivo difficile periodo della Fronda dei principi durante la Reggenza.

Di carattere volubile e capriccioso, amante dell'abbigliamento femminile, dei trucchi e dei gioielli, Filippo intrecciò sin dalla prima giovinezza numerose liaisons con personaggi di corte che ne approfittarono spesso per il proprio vantaggio, come il conte di Guisa e il cavaliere di Lorena.

A Versailles Filippo trascorse dunque la propria esistenza dedicandosi al cerimoniale di corte, tra ricevimenti e banchetti, soggiornando di quando in quando nelle proprie residenze: il Palais Royal, a Parigi, e il castello di Saint-Cloud, acquistato nel 1658.

In gioventù Filippo seppe comunque distinguersi in battaglia, dimostrando coraggio e sconfiggendo le truppe di Guglielmo d'Orange nella battaglia di Cassel, nel 1677, durante la guerra franco-olandese (1672-1678), acclamato dai propri soldati; Luigi XIV, probabilmente preoccupato che il fratello potesse trarre da questa vittoria una certa fama a suo discapito, lo sollevò dal comando, e successivamente lo tenne sempre lontano dal potere.

Nel 1700 protestò contro il testamento di Carlo II di Spagna, che dava a Filippo d'Angiò la corona di quello Stato, a cui egli aveva diritto come figlio di Anna d'Austria, e quindi nipote di re Filippo IV.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Suo principale obiettivo fu quello di garantirsi una discendenza e, nonostante le manifeste tendenze omosessuali, si sposò per ben due volte.

La prima moglie fu la cugina di primo grado Enrichetta Anna Stuart, figlia di Carlo I d'Inghilterra e di Enrichetta Maria di Borbone, sorella di Luigi XIII; dal matrimonio, fondamentalmente infelice, contraddistinto dalle infedeltà reciproche (si sussurrava che Enrichetta fosse amante dello stesso Re Sole), nacquero quattro figli, di cui solo due femmine raggiunsero la maggiore età:

  • Maria Luisa (1662-1689), futura regina di Spagna
  • Filippo Carlo, duca di Valois (16 luglio 1664 – 8 dicembre 1666)
  • una figlia nata il 9 luglio 1665 e morta poco dopo
  • Anna Maria (1669-1728), futura duchessa di Savoia e prima regina di Sardegna. Sarà la madre del re Carlo Emanuele III di Savoia e la nonna materna del futuro re di Francia Luigi XV.

Nel 1671, morta Enrichetta improvvisamente e in circostanze mai completamente chiarite, si risposò con Elisabetta Carlotta del Palatinato, figlia dell'Elettore Palatino, (detta per questo Madame Palatina), dalla quale ebbe:

Morte[modifica | modifica sorgente]

Filippo d'Orléans morì in seguito ad un colpo apoplettico nel giugno del 1701, nel Castello di Saint-Cloud; la sua morte fu pianta da Luigi XIV che, in fondo, aveva molto amato il fratello.

Tra la discendenza di Filippo (tuttora fiorente) si possono ricordare il già citato Reggente, Filippo II d'Orléans, Luigi Filippo Giuseppe, detto Filippo Égalité, Luigi Filippo, re dei francesi (1830-1848), Luisa, regina dei belgi, e le duchesse d'Aosta Elena e Anna.

Note[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca di Orléans Successore Coat of arms of the Philippe d'Orléans, Duke of Orléans (nephew and son in law of Louis XIV).png
Gastone d'Orléans 1660 - 1701 Filippo II

Controllo di autorità VIAF: 2478821 LCCN: n88672582