Antonio di Borbone-Vendôme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio
Antoine-de-bourbon.jpg
Antonio di Borbone ritratto da François Clouet
Re di Navarra
Stemma
In carica 25 maggio 1555
17 novembre 1562
Nome completo Antoine de Bourbon
Nascita La Fère, Francia, 22 aprile 1518
Morte Les Andelys, 17 novembre 1562
Padre Carlo di Borbone, duca di Vendôme
Madre Francesca d'Alençon
Consorte Giovanna III di Navarra
Figli Enrico IV
Caterina

Antonio di Borbone-Vendôme detto il Grande (La Fère, 22 aprile 1518Les Andelys, 17 novembre 1562) Duca di Vendôme, era figlio di Carlo di Borbone-Vendôme (1489-1537) e di Francesca d'Alençon (1490-1550), grazie al matrimonio con Giovanna d'Albret divenne re di Navarra, conte di Foix, di Bigorre, d'Armagnac e di Périgord e visconte di Béarn (dal 1555).

Discendeva da Luigi IX, il Santo attraverso uno dei figli cadetti di quest'ultimo, Roberto, conte di Clermont.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Egli aveva già il titolo di conte di Marles e poi di conte di Beaumont, oltre a quello di duca di Vendôme.

Sposatosi a Moulins il 20 ottobre 1548 con Giovanna d'Albret, alla morte del suocero (25 maggio 1555) ebbe dalla moglie il titolo di re di Navarra.

Privo di vera convinzione religiosa, cambiò molte volte il proprio credo oscillando fra protestantesimo e cattolicesimo. Insieme al fratello minore Luigi I di Borbone-Condé fu a capo del partito borbonico-ugonotto contro i duchi di Guisa, ma fu arrestato e solo dopo la morte di Francesco II (5 dicembre 1560) fu liberato e spinto dai capi del cattolicesimo a rinnegare i propri compagni di fede. Caterina de' Medici, reggente in nome del figlio Carlo IX lo nominò luogotenente generale del regno nel 1561. Unitosi al triumvirato cattolico del duca Francesco I di Guisa, del connestabile di Montmorency e del Maresciallo di Saint-André, combatté gli ugonotti, prese la città di Bourges e assediò Rouen, in mano ai protestanti, ma fu mortalmente ferito il 3 novembre 1562 e spirò due settimane dopo.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Da Giovanna d'Albret Antonio ebbe cinque figli:

  1. Enrico (15511553);
  2. Enrico, (1553 – 1610), futuro re Enrico III di Navarra e poi Enrico IV di Francia, primo della dinastia dei Borbone;
  3. Luigi (15551557), conte di Marles;
  4. Maddalena (1556);
  5. Caterina (15591604), duchessa d'Albret, contessa d'Armagnac e di Rodez, che andò sposa a Enrico II, duca di Lorena.

Inoltre dalla sua amante Luisa di Béraudière ebbe:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni VIII di Borbone-Vendôme Luigi I di Borbone-Vendôme  
 
Giovanna di Montfort  
Francesco di Borbone-Vendôme  
Isabelle de Beauvau Luigi di Beauvau  
 
Margherita di Chambley  
Carlo IV di Borbone-Vendôme  
Pietro di Lussemburgo-Saint-Pol Luigi di Lussemburgo-Saint-Pol  
 
Giovanna di Bar  
Maria di Lussemburgo-Saint-Pol  
Margherita di Savoia Ludovico di Savoia  
 
Anna di Lusignano  
Antonio di Borbone-Vendôme  
Giovanni II d'Alençon Giovanni I d'Alençon  
 
Maria di Bretagna  
Renato d'Alençon  
Maria d'Armagnac Giovanni IV d'Armagnac  
 
Isabella d'Evreux  
Francesca d'Alençon  
Federico, Conte di Vaudémont Antonio di Vaudémont  
 
Maria d'Harcourt  
Margherita di Lorena  
Iolanda d'Angiò Renato d'Angiò  
 
Isabella di Lorena  
 

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59307737 · ISNI (EN0000 0001 0906 2484 · LCCN (ENnr99015073 · GND (DE101988095 · BNF (FRcb144627211 (data) · BNE (ESXX1711969 (data) · BAV (EN495/14590 · CERL cnp01377119 · WorldCat Identities (ENlccn-nr99015073