Assedio di Namur (1692)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Assedio di Namur
parte Guerra della Grande Alleanza
Siege of Namur (1692).JPG
Assedio di Namur del pittore Jean-Baptiste Martin
Data25 maggio-30 giugno 1692
LuogoNamur
EsitoPresa di Namur
Comandanti
Effettivi
120.000 e 151 cannoni6.000 uomini
Perdite
7.000 tra morti e feriti4.000 tra morti e feriti
Voci di guerre presenti su Wikipedia

L'assedio di Namur è stato un episodio della guerra della Grande Alleanza nel corso del quale l'esercito francese comandato da Boufflers et Vauban assediarono per un mese la città di Namur (allora nei Paesi Bassi spagnoli). La città si arrese il 30 giugno 1692.

L'assedio[modifica | modifica wikitesto]

Pianta dell'assedio di Namur

Nel 1692, durante la guerra della lega d'Asburgo, Luigi XIV intervenne personalmente per assistere all'assedio di Namur e della sua cittadella. L'armata sotto il comando del maresciallo de Luxembourg realizzò l'assedio. L'ingegnere capo del re, Vauban fu il responsabile delle operazioni di assedio.

Dopo oltre un mese, la guarnigione comandata da Coehoorn, capitolò il 30 giugno 1692 e lasciò la città con gli onori delle armi. Riprenderà la città, tre anni dopo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2010015508
Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra