Eurovision Song Contest - La storia dei Fire Saga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eurovision Song Contest - La storia dei Fire Saga
Titolo originaleEurovision Song Contest: The Story of Fire Saga
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2020
Durata121 min
Generecommedia, musicale
RegiaDavid Dobkin
SceneggiaturaWill Ferrell, Andrew Steele
ProduttoreWill Ferrell, Jessica Elbaum, Chris Henchy
Produttore esecutivoAdam McKay
Casa di produzioneGary Sanchez Productions
Distribuzione in italianoNetflix
FotografiaDanny Cohen
MusicheAtli Örvarsson
ScenografiaPaul Inglis
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Eurovision Song Contest - La storia dei Fire Saga (Eurovision Song Contest: The Story of Fire Saga) è un film del 2020 diretto da David Dobkin.

Tra gli interpreti principali figurano Will Ferrell, Rachel McAdams, Pierce Brosnan, Dan Stevens e Demi Lovato.

Il film ha ricevuto una candidatura ai premi Oscar 2021 per la migliore canzone.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Húsavík, Islanda. Lars Erickssong è un musicista che forma il duo dei Fire Saga insieme all’amica di sempre Sigrit Ericksdóttir, innamorata di lui senza essere corrisposta. Sin da bambino, Lars coltiva il sogno di partecipare all’Eurovision Song Contest, ma in questo viene osteggiato dal padre Erick, un pescatore, vedovo da molti anni, che detesta l’Eurovision e vorrebbe che il figlio seguisse le sue orme.

Un giorno, i Fire Saga vengono scelti per partecipare al Söngvakeppnin, la selezione nazionale islandese per l’Eurovision, con la canzone “Double Trouble”. La loro performance, però, è un disastro e a vincere la selezione è la grande favorita Katiana. Delusi, i Fire Saga disertano una festa a bordo di una barca a cui avrebbero dovuto partecipare insieme a tutti gli altri concorrenti. Tale decisione, tuttavia, salverà loro la vita: durante la festa, infatti, nella barca si verifica un’esplosione in cui muoiono tutti i partecipanti alla selezione, Katiana compresa. In quanto unici concorrenti sopravvissuti, i Fire Saga vengono automaticamente scelti dalla TV nazionale islandese per rappresentare il Paese all’Eurovision Song Contest.

Lars e Sigrit partono così per Edimburgo, la città che ospiterà il concorso: sin da subito, però, faticano ad adattarsi al palcoscenico e alla nuova versione di “Double Trouble”, creata per l’occasione. Durante le prove, i Fire Saga fanno la conoscenza di un altro concorrente, Alexander Lemtov, in gara per la Russia e grande favorito per la vittoria finale. Lemtov invita Lars e Sigrit a una festa nella sua lussuosa villa, alla quale partecipano anche alcuni ex partecipanti all’Eurovision, tra cui i vincitori Loreen, Alexander Rybak, Jamala, Conchita Wurst e Netta Barzilai. Alla festa, il duo conosce la cantante in gara per la Grecia, Mita Xenakis: Lars trascorre la notte in compagnia di quest’ultima, Sigrit in compagnia di Alexander.

Il giorno successivo, Lars e Sigrit vengono a conoscenza delle rispettive nottate: ne consegue un forte litigio, che rischia di influire pesantemente anche sulla gara. Al termine delle prove, Sigrit rientra nella sua camera d’albergo, dove inizia a cantare una canzone per Lars, il quale però la sente e si convince che la canzone in realtà sia destinata ad Alexander. Poco dopo, il fantasma di Katiana appare a Lars e lo invita a tornare immediatamente in Islanda in quanto la sua vita è in grave pericolo.

Il giorno della semifinale, Lars e Sigrit si riconciliano, ma, mentre cantano, si verifica un incidente con una ruota da criceto gigante usata come scenografia. Il duo riesce comunque a portare a termine l’esibizione, ma il pubblico reagisce con un silenzio di tomba. Lars, deluso, decide di tornare in Islanda e lascia Sigrit sola con Alexander, non sapendo che, a sorpresa, l’Islanda si è qualificata per la finale e che il pubblico ha poi applaudito.

Tornato a Húsavík, Lars inizia a lavorare con il padre: durante una lite con quest’ultimo, minaccia di andarsene e gli rivela di amare Sigrit (nel frattempo pesantemente circuita da Alexander, ormai innamorato di lei). Erick, allora, lo esorta a tornare da quest’ultima e gli confessa di essersi innamorato a sua volta di Helka, la madre di Sigrit. Quando poi viene a sapere della qualificazione alla finale, Lars finalmente decide di ripartire: lungo la strada per la capitale Reykjavík, da cui prenderà l’aereo per tornare a Edimburgo, si imbatte in Victor Karlosson, il governatore della Banca Centrale islandese. Karlosson è da sempre contrario a un’eventuale vittoria dell’Islanda all’Eurovision Song Contest perché, se il Paese vincesse il concorso, dovrebbe ospitarlo l’anno successivo, cosa che potrebbe avere serie ripercussioni sull’economia nazionale. Per scongiurare tale eventualità, Karlosson tenta di uccidere Lars, ma il piano gli si ritorce contro in quanto è lui stesso a morire per mano di alcuni elfi, invocati da Lars poco prima.

Ad Edimburgo, grazie all’aiuto di un gruppo di turisti americani, Lars riesce a raggiungere l’arena dove si sta svolgendo la finale giusto in tempo per la sua esibizione. Poco prima di salire sul palco, Katiana gli appare una seconda volta per rivelargli che l’artefice dell’esplosione in cui ha perso la vita è proprio Victor Karlosson. Una volta in scena, Lars chiede a Sigrit di cantare, al posto di “Double Trouble”, la canzone che la ragazza aveva scritto per lui: questa si rivela essere un’ode alla città di Húsavík, il cui testo contiene anche alcune frasi in lingua islandese. L’esibizione riscuote un grande successo e, alla fine, Lars e Sigrit si baciano. Pur venendo squalificati per il cambio di canzone, una volta tornati a Húsavík i Fire Saga vengono accolti come due eroi nazionali.

Tempo dopo, Lars e Sigrit, diventati genitori di un bambino, si esibiscono al matrimonio di Erick ed Helka.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le canzoni del film sono state raccolte in un album, chiamato Eurovision Song Contest: The Story of Fire Saga (Music from the Netflix Film) pubblicato il 26 Giugno 2020[3]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2018 Will Ferrell si è recato a Lisbona, in Portogallo, per osservare la finale dell'Eurovision Song Contest 2018 e trovare eventuali scenari e/o personaggi per il film, parlando inoltre dietro le quinte con i partecipanti alla manifestazione.[4][5]

Il 18 giugno 2018 è stato annunciato che Ferrell avrebbe prodotto un film ispirato all'Eurovision Song Contest. Nel marzo 2019 David Dobkin si è offerto come regista e nei mesi successivi si sono aggiunti al cast: Rachel McAdams, Pierce Brosnan[6], Dan Stevens, Demi Lovato[7], Björn Hlynur Haraldsson, Nína Dögg Filippusdóttir e Jóhannes Haukur Jóhannesson.

Le riprese sono state effettuate in Regno Unito, Islanda, nei pressi di Húsavík ed Israele[8][9]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita a partire dal 26 giugno 2020 sulla piattaforma Netflix.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.aftonbladet.se/nojesbladet/a/y3qAa2/molly-sandens-hemliga-hollywood-jobb
  2. ^ https://www.oprahmag.com/entertainment/a33000216/eurovision-movie-soundtrack/
  3. ^ Will Ferrell, Rachel McAdams, Demi Lovato & More Starring in Netflix's 'Eurovision Song Contest': Hear First Song, su billboard.com.
  4. ^ (EN) Will Ferrell to star in a film based on Eurovision, in BBC News, 19 giugno 2018. URL consultato il 17 maggio 2020.
  5. ^ (EN) Heidi Stephens, Eurovision has come too far to be made a mockery of by Will Ferrell, in The Guardian, 21 giugno 2018. URL consultato il 17 maggio 2020.
  6. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Pierce Brosnan Joining Will Ferrell & Rachel McAdams In Netflix Pic "Eurovision", su deadline.com, 7 agosto 2019. URL consultato il 17 maggio 2020.
  7. ^ (EN) Anita Bennett, Demi Lovato Joins Cast of Will Ferrell’s Netflix Comedy "Eurovision", su deadline.com, 20 agosto 2019. URL consultato il 17 maggio 2020.
  8. ^ (EN) Shakiel Mahjouri, Rachel McAdams Donates $10,000 To London Health Sciences Centre Stream-A-Thon, su Entertainment Tonight Canada, 17 aprile 2020. URL consultato il 17 maggio 2020.
  9. ^ (EN) Pierce Brosnan to star in Eurovision film, su RTÉ, 5 agosto 2019. URL consultato il 17 maggio 2020.
  10. ^ Filmato audio Oscars, 93rd Oscars Nominations, su YouTube, 15 marzo 2021. URL consultato il 15 marzo 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]