Eneide di Krypton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eneide di Krypton
ArtistaLitfiba
Tipo albumColonna sonora
PubblicazioneOttobre 1983
Durata40:03
Tracce6
GenereDarkwave
EtichettaSuono Records
ProduttoreAlberto Pirelli
ArrangiamentiAntonio Aiazzi e Gianni Maroccolo
Registrazione1983
FormatiLP, musicassetta,
Picture Disc (all'interno del box set Litfiba Rare & Live)
NoteAd oggi, l'album non è mai stato ufficialmente ristampato in formato CD
Litfiba - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1984)

Eneide di Krypton è il primo album della rockband italiana Litfiba, pubblicato nel 1983 dalla Suono Edizioni Musicali.

L'album è stato composto appositamente dal gruppo per fungere da colonna sonora allo spettacolo teatrale dell'Eneide di Virgilio, messo in scena dalla compagnia teatrale dei fiorentini Krypton.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Quasi interamente strumentale, venne ideato e composto dalla band su commissione dei Krypton, al fine di utilizzare le canzoni del disco non solo come supporto sonoro, ma anche come parte integrante per il loro spettacolo di rappresentazione dell'Eneide. La storia dell'opera, infatti, veniva eseguita facendo largo uso nelle scene di laser verdi e tappeti rullanti; proprio su un tappeto rullante, durante lo show, interveniva Piero Pelù a recitare alcuni versi.

L'LP presenta diversi episodi sonori, alcuni collegati tra loro e spesso ripetuti, quasi interamente costruiti dalle tastiere di Antonio Aiazzi e dal basso di Gianni Maroccolo. Tutte le canzoni sono strumentali, eccetto Il racconto di Enea, in cui Pelù recita alcuni versi dell'Eneide.[1]

La prima edizione di quest'opera uscì nel 1983, poi venne ristampata illegalmente, ovvero senza il consenso dei Litfiba, dalla Suono Records in MC, Picture Disc e CD nel 1990. Tuttavia, al giorno d'oggi, l'edizione in CD è praticamente introvabile, in quanto rimossa dal mercato quasi subito.

In un'intervista a inizio gennaio 2014, Giancarlo Cauteruccio dei Krypton annuncia di essere al lavoro con Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo su una riscrittura dell'Eneide a trent'anniesatti di distanza edizione.[2]


Musiche dei Litfiba

Lato A
  1. La tempesta – 2:10
  2. Approdo sulle coste della Libia – 16:25
Lato B
  1. Il racconto di Enea – 5:30
  2. L'incontro d'amore – 7:15
  3. La battaglia – 6:17
  4. Il canto dei latini – 2:26

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]