Desaparecido (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Desaparecido
Artista Litfiba
Tipo album Studio
Pubblicazione gennaio 1985[1]
Durata 33:15
Dischi 1
Tracce 8
Genere New wave[2]
Etichetta I.R.A. Records
CGD (ristampe)
Produttore Alberto Pirelli e Carlo Ubaldo Rossi
Registrazione 1985
Formati LP, MC, CD
Note dal 1989 l'album è stato acquisito nel catalogo della CGD
Litfiba - cronologia
Album precedente
(1984)
Album successivo
(1986)
Singoli
  1. Istanbul/Tziganata
    Pubblicato: 1985 (promo destinato alle radio francesi)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock[2] Pietra miliare

Desaparecido è il secondo album in studio del gruppo musicale italiano Litfiba, pubblicato dalla I.R.A. Records nella primavera del 1985. Si tratta della seconda pubblicazione su formato LP del gruppo, dopo Eneide di Krypton del 1983, colonna sonora dell'omonimo spettacolo teatrale.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È il primo disco della cosiddetta "trilogia del potere", il cui tema portante è il rifiuto alla violenza e al totalitarismo. Il suono unisce le influenze new wave con un gusto per la melodia tipicamente mediterranea, caratteristica questa fortemente ricercata dalla band all'epoca. I complessi testi hanno spesso una componente onirica e lisergica, e sono caratterizzati dall'utilizzo della metafora. Alcune tra le canzoni dell'album rimarranno pezzi fondamentali del repertorio dal vivo del gruppo; tra questi in particolare si segnalano Eroi nel vento, brano di apertura diventato un inno dal fortissimo impatto emotivo, Istanbul e Lulù & Marlene (dedicata a Louise Brooks). Degna di nota anche la title-track, Desaparecido, contaminata dalla musica tipica dei mariachi e dal flamenco, e Pioggia di luce, senza dubbio il pezzo più raffinato e complesso dell'album.

Non tutti i brani sono inediti: La preda era stato pubblicato originariamente nel 1983 nel singolo Luna/La preda, mentre Guerra era già stato pubblicato nel 1982 nell'EP Litfiba.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Molti sono da tempo abituati a reputare la nuova musica italiana come un fenomeno derivato, come un'imitazione sterile ed improduttiva di schemi sonori nati e sviluppatisi all'estero. I Litfiba sono qui per dimostrare come anche in Italia esistano realtà moderne, in grado di sposare l'innato gusto mediterraneo per la melodia, con la potenza espressiva di certo rock elegante e raffinato. Cosmopoliti ed affascinanti, i Litfiba affermano prepotentemente la propria unicità, spazzando via ingiusti pregiudizi; se un giorno prenderà piede una "nuova musica italiana per il mondo", questo album dovrà inevitabilmente esserne considerato l'imprescindibile punto d'avvio. »
(Federico Guglielmi[3])

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche dei Litfiba.

  1. Eroi nel vento – 3:45
  2. La preda (nuova versione) – 2:50
  3. Lulù & Marlene – 4:41
  4. Istanbul – 5:42
  5. Tziganata – 2:55
  6. Pioggia di luce – 4:29
  7. Desaparecido – 3:23
  8. Guerra (nuova versione) – 5:30

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti

Singoli e videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Errori[modifica | modifica wikitesto]

  • Sul retro del disco e nel libretto del CD, il brano Istanbul è stato erroneamente intitolato "Istambul".
  • Nel libretto del CD, il brano Eroi nel Vento è stato erroneamente intitolato "Eroe nel Vento".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1985: DESAPARECIDO, litfiba.net. URL consultato il 14 marzo 2015.
  2. ^ a b Sigfrido Menghini, Litfiba - Desaparecido, Onda Rock, 1 novembre 2006.
  3. ^ Federico Guglielmi, A denti stretti: la vera storia dei Litfiba, Giunti, 2000, p. 35, ISBN 88-09-01729-3.
  4. ^ il videoclip di Guerra è diverso da quello girato per l'omonimo EP tre anni prima

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock