Elena Bucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Elena Bucci (...) è un'attrice, drammaturga e regista teatrale italiana. Fra i più recenti riconoscimenti: Premio Ubu 2016,[1] Premio Eleonora Duse 2016, Premio Hystrio - Anct 2017.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si diploma alla Scuola di Teatro di Bologna ed entra a far parte del Teatro di Leo di Leo de Berardinis, partecipando a tutti gli spettacoli dal 1985 al 2001.

Nel 1993 fonda con Marco Sgrosso la compagnia teatrale Le belle bandiere[3] con la quale produce, dirige e interpreta spettacoli, tra i quali: Macbeth, Hedda Gabler[4], La locandiera[5], Antigone[6], Svenimenti,[7] La canzone di Giasone e Medea[8], Le relazioni pericolose[9], Prima della pensione ovvero Cospiratori[10], L'anima buona del Sezuan[11] (realizzati nel corso di una storica collaborazione con il Centro Teatrale Bresciano Teatro Stabile di Brescia iniziata nel 2005, e di una più recente collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione iniziata nel 2016), Santa Giovanna dei Macelli[12] (realizzato con il Teatro Metastasio di Prato).

Si dedica alla scrittura di testi teatrali, che dirige e interpreta, tra cui: Nella lingua e nella spada, liberamente ispirato alla vita e alle opere di Oriana Fallaci e Alexandros Panagulis[13] (per Ravenna Festival, Napoli Teatro Festival e Kilowatt Festival), Onde ispirato alle opere di Virginia Woolf e Katherine Mansfield[14] (per Napoli Teatro Festival), Non sentire il male - dedicato a Eleonora Duse (registrato per Rai Radio 3 e Rai 2)[15], Autobiografie di ignoti - Barnum[16], La Paura (al Festival Asti Teatro) e Regina la Paura (per il Teatro Stabile di Napoli), Bambini - azione di teatro, pittura e luce (progetto condiviso con Claudio Ballestracci, Davide Reviati, Rrose Selavy, l'Arboreto, al Festival Santarcangelo dei Teatri), In canto e in veglia (vincitore de "I teatri del Sacro 2013")[17], Bimba - inseguendo Laura Betti, Juana de la Cruz o le insidie della fede[18] e Colloqui con la Cattiva Dea[19] (entrambi per Ravenna Festival, con cui collabora per numerose opere come regista e interprete), Corale numero uno (al Festival delle colline torinesi).

Insieme a Marco Sgrosso dirige e interpreta La Pazzia di Isabella - vita e morte dei Comici Gelosi[20] (realizzato con il Centro di Promozione Teatrale La Soffitta, Università di Bologna), L'Amante di Pinter (con il Centro Teatrale Bresciano), Delirio a due di Ionesco (con la Fondazione Teatro Piemonte Europa). Con Diablogues di Vetrano e Randisi (e insieme al Teatro degli Incamminati), crea un progetto di rilettura dei classici da cui nasce, fra gli altri, lo spettacolo Le smanie per la villeggiatura[21], premio ETI Olimpici del Teatro.

È interprete per Mario Martone in Edipo a Colono, Claudio Morganti in Riccardo III e Le Regine e in Recita dell'Attore Vecchiatto nel Teatro di Rio Saliceto, Valter Malosti ne Il Giardino dei ciliegi, Roberto Latini ne Il Teatro Comico[22] e in Mangiafoco. Realizza insieme a Ivano Marescotti Il migliore dei mondi possibili, Bagnacaval, Il silenzio anatomico. Collabora spesso con i musicisti e compositori Andrea Agostini, Raffaele Bassetti, Luigi Ceccarelli, Ramberto Ciammarughi, Dimitri Sillato, Simone Zanchini, Christian Ravaglioli.

È stata docente di teatro al Cimes - Università di Bologna, alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano, alla Civica Accademia di Arte Drammatica Nico Pepe di Udine, alla Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino, a Napoli Teatro Festival, a Todi Festival, all'Arboreto Teatro Dimora di Mondaino.

Nel cinema lavora come attrice per registi come Raul Ruiz, Pappi Corsicato, Michele Sordillo, Tonino de Bernardi, Luca Guadagnino, Gianluca Iodice, Luisa Pretolani e Massimiliano Valli.

A Russi di Romagna con la sua compagnia crea un laboratorio permanente, un archivio, diversi progetti per la comunicazione fra le arti e per il recupero di spazi dimenticati.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Attrice e regista[modifica | modifica wikitesto]

  • L'amore delle pietre, 1992
  • Gli occhi dei matti, 1995
  • Cavalieri Erranti, 1996
  • Le amicizie pericolose, 1998
  • Il berretto a sonagli, 1999
  • Canti per elefanti, 2002
  • Le smanie per la villeggiatura, 2003
  • Anfitrione, 2000
  • Non sentire il male - dedicato a Eleonora Duse, 2000
  • Il mercante di Venezia, 2001
  • Bambini - azione di teatro, pittura e luce, 2003
  • La Pazzia di Isabella, vita e morte dei Comici Gelosi, 2004
  • Autobiografie di ignoti, 2004
  • Macbeth, 2005
  • Teresa Guiccioli – George Byron, con Chiara Muti, 2005
  • Il migliore dei mondi possibil,, 2006
  • Hedda Gabler, 2007
  • Eleonora o delle metamorfosi, 2008
  • Divina Commedia Suite, 2008
  • L'Amante, 2009
  • Cittadini del mondo, 2009
  • La locandiera, 2008
  • Santa Giovanna dei Macelli, 2008
  • Juana de la Cruz o le insidie della fede, 2008
  • Chopin, Sand e l'isola, 2010
  • Regina la Paura, 2010
  • Antigone ovvero una strategia del rito, 2011
  • Antigone Quartet Concerto, 2011
  • Richiamami, 2011
  • La paura - ovvero essere pronti è tutto, 2011
  • Nella stanza di Eleonora, 2012
  • Concerto per donna sola, 2012
  • Chi c'era c'è, 2013
  • Barnum, 2013
  • Quando a morire è musica e donna, al Teatro La Fenice di Venezia, 2013
  • Regine - Elizabeth Tudor vs Mary Stuart, 2013
  • In canto e in veglia, spettacolo vincitore I Teatri del Sacro, 2013
  • Delirio a due, 2013
  • Galla Placidia, musiche di Luigi Ceccarelli, 2002
  • Smemorantes - mito e strategia del rito, 2013
  • Smemorantide - Radiocittàoccupata, 2014
  • Svenimenti - dagli Atti Unici, dalle lettere e dai racconti di Anton Cechov, 2014
  • Colloqui con la Cattiva Dea - piccole storie dalla Grande Guerra, 2014
  • La morte e la fanciulla, 2015
  • Bimba - inseguendo Laura Betti, 2015
  • Il banchetto offeso - il cibo che nutre, il cibo che uccide, 2015
  • L'Agnese va a morire, 2015
  • Intorno a Macbeth, 2016
  • Una Passione - Ridere così tanto, 2016
  • Il Pianeta Diana, 2016
  • La canzone di Giasone e Medea, 2016
  • Macbeth Duo, 2016
  • Shakespeare in solo, 2016
  • Le relazioni pericolose, 2017
  • Prima della pensione, ovvero Cospiratori, 2017
  • Il Paradiso Perduto, il Paradiso Ritrovato, spettacolo vincitore I Teatri del Sacro, 2017
  • Corale numero uno, 2017
  • Onde, 2018
  • Ottocento, 2018
  • L’anima buona del Sezuan, 2018
  • Antigone. Solo, 2019
  • Lettera al mondo, 2019
  • Nella lingua e nella spada, musiche di Luigi Ceccarelli, 2019
  • Delirio a due (nuova edizione), 2020
  • Nella lingua e nella spada in solo, musica in playback di Luigi Ceccarelli, 2020

Radio[modifica | modifica wikitesto]

  • Non sentire il male - dedicato a Eleonora Duse registrato per la trasmissione "Il terzo orecchio" di Mario Martone su Rai Radio 3
  • E non potrete dimenticarmi mai più - dedicato a Antonin Artaud con Sandro Lombardi e Roberto Latini per Rai Radio 3
  • La Paura ovvero essere pronti è tutto trasmesso su "Tutto Esaurito!" Radio Tre
  • Recita dell'attore Vecchiatto nel Teatro di Rio Saliceto, su "Tutto Esaurito!" Rai Radio 3
  • Vite altrove - maestre dentro e fuori scena in diretta su "Tutto Esaurito!" Rai Radio 3
  • Di Terra e d'Oro, in diretta dalla Festa di Radio Tre a Forlì

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio UBU 2000 come migliore attrice non protagonista (ex aequo con Teresa Saponangelo) per gli spettacoli Le regine e Riccardo III di Claudio Morganti[23]
  • Premio Viviani 2006 Festival Benevento Città Spettacolo, direzione artistica Ruggero Cappuccio, alla compagnia del Teatro di Leo di Leo de Berardinis
  • Premio Hystrio 2007 – Altre muse alla Compagnia Le Belle Bandiere[24]
  • Premio E.T.I. Olimpici del Teatro 2007 come migliore spettacolo di prosa per Le smanie per la villeggiatura[25]
  • Premio Artoran a Ross 2011 - Città di Russi per il Teatro[26]
  • Premio Eleonora Duse 2016[27]
  • Premio Ubu 2016 come migliore attrice[28]
  • Premio Hystrio - Anct 2017[29]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I vincitori, su www.ubuperfq.it. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  2. ^ Hystrio, Premio Hystrio Anct a Elena Bucci: la motivazione, su HYSTRIO, 12 dicembre 2017. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  3. ^ Davide Cornacchione, Elena Bucci e Marco Sgrosso: il coraggio di essere una compagnia, su www.teatro.it, 21 ottobre 2018. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  4. ^ Le belle bandiere (Hedda Gabler, Santa Giovanna dei Macelli). URL consultato il 10 novembre 2019.
  5. ^ La donna nuova di Goldoni Archiviato il 16 settembre 2016 in Internet Archive. (Tottus in Pari 25/01/2011)
  6. ^ La danza di morte di Antigone Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. (Linkiesta 25/01/2013)
  7. ^ Svenimenti (Sipario 30/11/2014)
  8. ^ Nicola Arrigoni, CANZONE DI GIASONE E MEDEA (LA) - regia Elena Bucci, su www.sipario.it. URL consultato il 10 novembre 2019.
  9. ^ Nicola Arrigoni, Stefania Landi, RELAZIONI PERICOLOSE (LE)- regia di Elena Bucci con la collaborazione di Marco Sgrosso. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  10. ^ m.marino, Le Belle Bandiere, Thomas Bernhard, il nazismo, in Doppiozero, 12 gennaio 2017. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  11. ^ Quando, per esistere, la bontà deve mascherarsi da cattiveria | Controscena, su www.controscena.net. URL consultato il 10 novembre 2019.
  12. ^ Redazione, Santa Giovanna dei Macelli, oggi. - Articoli, Recensioni, su iltamburodikattrin.com. URL consultato il 10 novembre 2019.
  13. ^ (EN) La vita appesa a un filo, il racconto di Panagulis e Fallaci, su Gli Stati Generali, 24 luglio 2019. URL consultato il 10 novembre 2019.
  14. ^ Roma- Repubblica.it, napoli teatro festival (f.s.), su Che teatro fa. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  15. ^ Dedicato a Eleonora (Teatro e Critica 22/12/2013)
  16. ^ La vita è come un circo Archiviato il 16 luglio 2015 in Internet Archive. (La Stampa 21/05/2015)
  17. ^ Le trasformazioni di Elena Bucci (la Repubblica 22/03/2015)
  18. ^ Elena Bucci: Juana de la Cruz o le insidie della fede. Intervista | Video, in Krapp's Last Post, 30 novembre 2008. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  19. ^ Il fascino occulto dell'etica popolare, la Repubblica, 08-05-2016.
  20. ^ Francesco e Isabella (la Repubblica 25/05/2007)
  21. ^ Premio Eti Olimpici del Teatro a 'Le smanie per la villeggiatura', su napoliteatrofestival.it.
  22. ^ Redazione, Premi Ubu 2018. I finalisti, su Teatro e Critica, 1º dicembre 2018. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  23. ^ premi ubu 2002 | ubulibri, su www.ubulibri.it. URL consultato il 5 febbraio 2018.
  24. ^ (EN) L’Albo d’oro – Premio Hystrio, su www.premiohystrio.org. URL consultato il 5 febbraio 2018.
  25. ^ A Ottavia Piccolo consegnato l'Oscar del Teatro, in ilGiornale.it. URL consultato il 6 febbraio 2018.
  26. ^ Officine Digitali s.r.l., L’Artoran a Ross e il premio “Un Amico per Russi” - Tutti gli appuntamenti - Sito Ufficiale del Comune di Russi, su www.comune.russi.ra.it. URL consultato il 6 febbraio 2018.
  27. ^ Premio 'Eleonora Duse' a Elena Bucci, su Teatro.it. URL consultato il 5 febbraio 2018.
  28. ^ Redazione, Premio Ubu 2016 - I vincitori, su Teatro e Critica, 14 gennaio 2017. URL consultato il 4 febbraio 2019.
  29. ^ (EN) PREMIO HYSTRIO ANCT – Premio Hystrio, su www.premiohystrio.org. URL consultato il 20 febbraio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]