Dipendenza da oppioidi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuvola apps important.svg Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Dipendenza da oppioidi
Morphin - Morphine.svg
Specialitàpsichiatria e psicologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
Sinonimi
Disturbo da consumo di oppioidi

La dipendenza da oppioidi, o disturbo da consumo di oppioidi, è una condizione psicopatologica caratterizzata dall'uso compulsivo di oppioidi, nonostante le conseguenze negative dell'uso continuato, e lo sviluppo di una sindrome da astinenza quando se ne interrompe l'assunzione.

Tra gli oppioidi vi sono sostanze come morfina, eroina, codeina, ossicodone, idrocodone e altre.

Il disturbo da uso di oppiacei ha provocato 51.000 morti in tutto il mondo nel 2013, rispetto ai 18.000 del 1990.[1]

La sindrome di dipendenza-astinenza da oppioidi coinvolge sia la dipendenza psicologica sia la dipendenza fisica. Il quadro clinico è caratterizzato da uno stato di craving (costante preoccupazione riguardo all'ottenimento e all'assunzione del farmaco); tale comportamento di ricerca della droga è persistente.

Sintomi d'astinenza[modifica | modifica wikitesto]

Numero totale di morti da overdose di oppioidi rilevate dal 2002 al 2016.[2]

I sintomi da astinenza da oppiacei possono essere di vario tipo, precoci o tardivi.[3]

Sintomi precoci[modifica | modifica wikitesto]

Percezione alterata della temperatura, agitazione, ansia, alterazione della libido (anormalmente alta o bassa), disidratazione, fatica, dolori muscolari, confusione mentale e mancanza di motivazione, aumento della lacrimazione, insonnia, sindrome delle gambe senza riposo, naso che cola, sudorazione profusa, sbadigli, pelle d'oca.

Sintomi tardivi[modifica | modifica wikitesto]

Crampi addominali, starnuti, diarrea, pupille dilatate, nausea, vomito.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Collaborators GBD 2013 Mortality and Causes of Death, Global, regional, and national age-sex specific all-cause and cause-specific mortality for 240 causes of death, 1990-2013: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2013., in Lancet, vol. 385, 17 dicembre 2014, pp. 117–171, DOI:10.1016/S0140-6736(14)61682-2, PMC 4340604, PMID 25530442.
  2. ^ Overdose Death Rates. Da National Institute on Drug Abuse (NIDA).
  3. ^ Opiate withdrawal, su Medline Plus. URL consultato il 1º novembre 2014.