Dipendenza dal computer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La dipendenza dal computer può essere descritta come l'uso eccessivo o compulsivo del computer, che persiste nonostante gravi e negative conseguenze per le attività personali, sociali o lavorative.[1] Un altro aspetto è stato sottolineato da Block, che ha dichiarato:

« Concettualmente, la diagnosi è un disturbo dello spettro compulsivo-impulsivo che coinvolge l'utilizzo del computer online e/o offline e si compone di almeno tre sottotipi: gioco d'azzardo, problemi sessuali, e invio di e-mail o messaggi di testo »

(Block, Issues for DSM-V: Internet Addiction)

.[2] Mentre si pensava che questo nuovo tipo di dipendenza avrebbe trovato un posto nei disordini compulsivi del DSM 5, nell'attuale edizione del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, è ancora considerato come un disturbo non ufficiale.[3] Il concetto di dipendenza da computer è sostanzialmente suddiviso in due tipi: computer dipendenza offline e dipendenza da computer on-line. Il termine computer dipendenza off-line è normalmente usato quando si parla di comportamento da gioco eccessivo, che può essere praticato sia offline che online.[4] La dipendenza da computer online, nota anche come dipendenza da Internet, è più seguita dalla ricerca scientifica rispetto alla dipendenza da computer offline, soprattutto perché la maggior parte dei casi di dipendenza da computer sono legati all'uso eccessivo di Internet.[1]

Sebbene il termine dipendenza sia generalmente usato per descrivere la dipendenza da droghe, può anche essere usato per descrivere l'uso patologico di Internet. Esperti in materia di dipendenza da Internet hanno descritto questa sindrome come: un individuo che lavora intensamente su Internet, l'uso prolungato di Internet, l'uso incontrollato di Internet, incapace di utilizzare Internet per il tempo sufficiente, non interessato al mondo esterno, non interessato a passare il tempo con altre persone, con aumento della solitudine e del senso di sconforto.[5] Tuttavia, non tutte le persone che passano ore davanti al computer sono considerati dipendenti. Ci sono molti usi per dei computer e di Internet, e in molti casi, un individuo può passare 6 o più ore in un giorno al computer, ma non essere considerato un tossicodipendente. Ogni singola situazione è diversa e quindi non c'è un numero di ore che è (o non è) considerato una possibilità di dipendenza da computer.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b R Pies, Should DSM-V Designate "Internet Addiction" a Mental Disorder?, in Psychiatry, vol. 6, nº 2, 2009, pp. 31–37, PMC 2719452, PMID 19724746.
  2. ^ J. J. Block, Issues for DSM-V: Internet Addiction, in American Journal of Psychiatry, vol. 165, nº 3, 1º marzo 2008, pp. 306–7, DOI:10.1176/appi.ajp.2007.07101556, PMID 18316427.
  3. ^ Ruxandra Răşcanu, Marineanu, Corina, Marineanu, Vasile, Sumedrea, Cristian Mihai e Chitu, Alexandru, Teenagers and their Addiction to Computer, in Procedia - Social and Behavioral Sciences, vol. 78, May 2013, pp. 225–229, DOI:10.1016/j.sbspro.2013.04.284.
  4. ^ Jeroen S. Lemmens, Valkenburg, Patti M. e Peter, Jochen, Development and Validation of a Game Addiction Scale for Adolescents, in Media Psychology, vol. 12, nº 1, 26 febbraio 2009, pp. 77–95, DOI:10.1080/15213260802669458.
  5. ^ Peter Yellowlees e Marks, Problematic Internet use or Internet addiction?, in ScienceDirect, vol. 23, nº 3, May 2007, pp. 1447–1453, DOI:10.1016/j.chb.2005.05.004. URL consultato il 13 febbraio 2014.
  6. ^ Computer Addiction, ADDICTIONS.COM. URL consultato il 5 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]