Cristina Donadio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Cristina Donadio (Napoli, 7 novembre 1954) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attiva al cinema e in tv, è stata diretta spesso da Pappi Corsicato.

Dopo anni di teatro, ha raggiunto il successo televisivo interpretando Scianel nella serie tv Gomorra.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Westmoreland Naples, regia di Pietro Baldoni e Marcello Garofalo (1996)
  • Carmen, regia di Massimo Salvato (2005)
  • Solo agli occhi, regia di Sandro Dionisio (2006)[1]
  • Gli occhi di cristo, regia di Luigi Barbieri (2007)
  • Simposio Suino in re minore, regia di Francesco Filippini (2017)[2]
  • The Loony Boxer, regia di Paolo Strippoli (2018)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • È tutto qui e nulla è compiuto (2014)[3]
  • Butterfly Suite, regia di Marco Zurzolo (2015)
  • Dalla parte di Zeno, regia di Andrea Renzi (2015)[4]
  • Bordello di mare con città di Enzo Moscato, regia di Carlo Cerciello (2016)[5]
  • Raccogliere e bruciare liberamente ispirato alla Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters, regia di Enzo Moscato (2017-2018)[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tre giorni di performances, letture, proiezioni e incontri dedicati a Anna Maria Ortese, su nonsolocinema.com, 7 maggio 2006.
  2. ^ Roberta Carbone, Il maiale sa anche cantare e suonare, su illustratoreitaliano.net, 6 ottobre 2017.
  3. ^ Antonella D’Arco, Al via la seconda stagione del Nuovo Teatro Sanità, su quartaparetepress.it, 19 settembre 2014.
  4. ^ Giulio Baffi, “Dalla parte di Zeno” al San Ferdinando: un esempio ormai raro di “Teatro per Compagnia”, su napoli.repubblica.it, 4 febbraio 2016.
  5. ^ Angelo Pizzuto, BORDELLO DI MARE CON CITTÀ - regia Carlo Cerciello, su sipario.it, 2 ottobre 2017.
  6. ^ Giulio Baffi, “Raccogliere & Bruciare (Ingresso a Spentaluce)”, Enzo Moscato racconta lo Spoon River di Masters, su napoli.repubblica.it, 10 giugno 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]