Vivi e lascia vivere (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vivi e lascia vivere
ViviElasciaVivere.jpg
PaeseItalia
Anno2020 – in produzione
Formatoserie TV
Generedramma familiare
Stagioni1
Episodi12
Durata50 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatorePappi Corsicato, Monica Rametta
RegiaPappi Corsicato
SoggettoGiulia Calenda, Pappi Corsicato, Monica Rametta, Valia Santella
SceneggiaturaGiulia Calenda, Monica Rametta, Valia Santella e con Pappi Corsicato
Interpreti e personaggi
FotografiaTimoty Aliprandi
MontaggioNatalie Cristiani
MusicheAndrea Farri
ScenografiaGiada Esposito
CostumiMaria Rita Barbera, Gaia Calderone
ProduttoreAngelo Barbagallo
Casa di produzioneBibi Film TV, Rai Fiction
Prima visione
Dal23 aprile 2020
Alin corso
Rete televisivaRai 1

Vivi e lascia vivere è una serie televisiva italiana, diretta da Pappi Corsicato.

Prodotta dalla Bibi Film TV in collaborazione con Rai Fiction, la serie ha come protagonista Elena Sofia Ricci, nei panni della cinquantenne Laura, cuoca all'interno di una mensa, che dovrà affrontare le numerose sfide che la vita le porrà davanti e crescere da sola i suoi tre figli tra mille difficoltà. La serie è ambientata a Napoli.

È trasmessa su Rai 1 dal 23 aprile 2020 in 6 serate, per un totale di 12 episodi.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Laura Ruggero è una donna di cinquant'anni che vive a Napoli e lavora come cuoca all'interno di una mensa. La donna è sposata da vent'anni con Renato, che suona a bordo delle navi da crociera. I due coniugi hanno tre figli: due adolescenti di nome Nina e Giovanni e Giada, la loro primogenita. Laura e Giada hanno un rapporto complicato e difficile. La famiglia Ruggero è una famiglia apparentemente come tante. Un giorno, dopo un viaggio misterioso, Laura comunica ai figli che il padre è morto in un incendio a Tenerife. Da quel momento, le vite di ognuno di loro cambiano. Laura deve diventare una donna indipendente e decide di reinventarsi un lavoro, aiutata dalle sue amiche. Il passato di Laura è però misterioso e insospettabile.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione
12 2020

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Al suo debutto, il 23 aprile 2020, la serie ha ottenuto un ottimo successo con oltre 7 milioni di spettatori e uno share del 26%.[2] È stata ben accolta dal pubblico e dalla critica: sul Corriere della Sera si legge che «"S’intuiscono linee narrative potenziali, in bilico tra giallo e romanzo sentimentale, che suggeriscono una chiave di lettura al femminile (la tenacia contro l’ipocrisia maschile?) sullo sfondo di alcuni degli elementi più interessanti della serie: le vedute dall’alto di una Napoli colorata e l’insospettabile colonna sonora con i brani della band americana The National"».[3]

Positivo è anche il giudizio di Davide Maggio che sul suo blog rivela che: «Gli ingredienti per appassionare ci sono tutti: la famiglia, l’emancipazione femminile, la voglia di riscatto, il mistero ed una Napoli colorata e felice a fare da cornice, perfettamente raccontata dalla regista campana Pappi Corsicato. Il sapore è quello della favola moderna, che dovrebbe far nascere dalle ceneri una realtà migliore della precedente, nella quale può succedere di tutto ed i sogni, anche quelli strani, possono diventare possibili. Come un’attività di street food a base di sartù di riso» lodando poi l'interpretazione di Elena Sofia Ricci dicendo «È lei, la protagonista, l’elemento portante della fiction, quello che fa la differenza e la fa soprattutto con il pubblico, che le è affezionato. È la sua “dark lady” a rendere appetibile una storia non particolarmente originale ma ricca di spunti e buone intenzioni, che si spera prenderanno forma in una narrazione al momento carica di promesse.»[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione