Claudio Misculin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Claudio Misculin (Trieste, 14 febbraio 1954Trieste, 20 settembre 2019[1]) è stato un attore e regista teatrale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La scultura-simbolo Marco Cavallo

Partecipò sin dall'inizio degli anni settanta alle iniziative che si andavano realizzando a Trieste nell'ospedale psichiatrico, dove nel 1971 era arrivato Franco Basaglia.[2] Avvicinandosi all'esperienza di Marco Cavallo, seguì la scultura-simbolo in varie situazioni, come ad esempio quando venne portata a Roma nel 1981, poi rielaborò personalmente e ripropose i temi della pazzia e della diversità in rappresentazioni teatrali, delle quali spesso curava o rielaborava i testi.[3]

Fondò nel 1992 il gruppo teatrale Accademia della Follia, legata ai principi della riforma promossa dallo psichiatra Basaglia, del quale fu a lungo un collaboratore.[4][1]

Lavorò come regista, ad esempio dirigendo Stravaganza, di Dacia Maraini[5] e nel 2010 partecipò con la sua compagnia al festival Internazionale a Ferrara dove portò sia in scena sia in corso Martiri della Libertà, davanti alle persone che attendevano di entrare al teatro Comunale, un'anteprima di un lavoro su Alda Merini.[6]

«Perché l’umanità ha ancora bisogno di cento, mille palcoscenici per far capire che diversità, malattia, solitudine, poesia, non appartengono solo a categorie specifiche di persone, ma sono patrimonio di tutti
Perché, dal di dentro, noi sì, noi lo sappiamo: la follia appartiene alla normalità, non ne è affatto la negazione»

(Claudio Misculin[7])

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Come attore partecipò a quattro lungometraggi:[8]

Prese parte come protagonista a Mattintour, film documentario (trasmesso in tv nel 2005, su Rai3) sulla compagnia teatrale spettacolo di danza, teatro e musica

Fu interprete, nel 2007, dello spettacolo di Giuliano Scabia La luce di dentro. Viva Franco Basaglia, che è stato descritto in un libro del 2010.[9][10] Lo spettacolo è stato portato in tournée in numerose città italiane.[11][12][13][14]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 per la sua attività con l'Accademia della Follia, da lui fondata, ricevette la Medaglia al merito del Presidente della Repubblica nel campo delle Arti, della Cultura e dello Spettacolo.[15]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Muore a Trieste Claudio Misculin, il padre dell'Accademia della follia, in Il Piccolo, 20 settembre 2019. URL consultato il 20 settembre 2019.
  2. ^ Regia di Giuliano Scabia, con Claudio Misculin e gli attori dell'Accademia della Follia - Con «La luce di dentro» rivive la leggenda di Franco Basaglia, su triestesalutementale.it, 19 maggio 2009. URL consultato il 21 settembre 2019.
  3. ^ Diversità sulla scena, p.89.
  4. ^ TriestePrima.
  5. ^ Al Teatro Nuovo lo spettacolo Stravaganza di Dacia Maraini, Università degli Studi di Ferrara. URL consultato il 20 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 20 settembre 2019).
  6. ^ Va in scena la Follia, su estense.com. URL consultato il 20 settembre 2019.
  7. ^ Al Teatro della Società va in scena “Io sono Dio e non voglio guarire”, dell’Accademia della Follia di Trieste, Il Flâneur. URL consultato il 21 settembre 2019.
  8. ^ Claudio Misculin Actor, su Internet Movie Database, 20 settembre 2019. URL consultato il 20 settembre 2019.
  9. ^ Giuliano Scabia, in la Repubblica, 26 febbraio 2010. URL consultato il 21 settembre 2019.
    ««Il ruolo di Basaglia - spiega Scabia - è affidato a un grande attore tormentato qual è Claudio Misculin, con lui dieci attori-persone a rischio dai 25 ai 50 anni»».
  10. ^ Giuliano Scabia.
  11. ^ Sabato 25 ottobre, spettacolo "La luce di dentro.Viva Franco Basaglia", Comune di Novafeltria. URL consultato il 21 settembre 2019.
  12. ^ Un omaggio alla figura di Franco Basaglia nel trentennale della Legge 180:"LA LUCE DI DENTRO", Politeama Rossetti. URL consultato il 21 settembre 2019.
  13. ^ OUT/fuori Un itinerario teatrale nell’esperienza basagliana, su metaart.it. URL consultato il 21 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2019).
  14. ^ La luce di dentro. Viva Franco Basaglia, su festivaldeimatti.org. URL consultato il 21 settembre 2019.
  15. ^ TG Regione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN249987633 · ISNI (EN0000 0003 7065 9962 · WorldCat Identities (ENviaf-249987633