Fabrizio Lazzaretti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fabrizio Lazzaretti (Roma, 1966) è un regista, direttore della fotografia e produttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni 80 lavora come Filmmaker freelance presso la sede Rai di Londra successivamente si sposta a New York, alla Rai Corporation, con le stesse mansioni. Rientrato in Italia lavora principalmente per Rai 3, realizzando diversi reportage e documentari e collaborando alla trasmissione Report come regista di sedici puntate tra il 1999 e il 2000.[1][2]
In alcuni dei suoi documentari ha seguito le attività dell'ONG Emergency in Afghanistan, e con Domani torno a casa anche in Sudan. I suoi lavori hanno ricevuto diversi riconoscimenti internazionali e oltre che in Italia sono stati trasmessi all'estero da BBC (UK) - ZDF-Arte (Germania - Francia) - PBS (Stati Uniti) - TVOntario (Canada) - NPS e VPRO (Olanda) - YLE TV2 (Finlandia) - Czech TV (Repubblica Ceca ) - TSI (Svizzera) - TV Catalunya (Spagna) - SBS (Australia)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Prix Planète et Prix de la Meilleure Image (Festival international du grand reportage et du document d'actualité Lille 1999) -
  • Silver Wolf Award (IDFA International Documentary Film Festival Amsterdam 2000) -
  • Actual Award (Barcelona 2000) -
  • Nestor Almendros Award (Human Rights Watch International Film Festival, New York 2001) -
  • Audience Award 2nd Runner Up (Hot Docs Toronto 2001) -
  • Phoenix Award for best documentary (Cologne Conference 2001) -
  • Special mention of the jury, and Audience Award at the One World Film Festival (Prague 2001) -
  • Best Feature length Documentary Award at the Vancouver film festival 2001 -
  • Columbine Award for Best Documentary at the Moondance International Film Festival (Colorado, 2001 USA) -
  • 2001 Freedom of Expression Honor by The U.S. National Board of Review -
  • 2º Premio - Premio dell'Università di Teramo - Premio giuria del pubblico - (Libero Bizzarri 2001) -
  • Premio Cipputi Torino Film Festival 2002 -
  • Prize of the Helsinki Foundation for Human Rights 2004 (Warsaw) -
  • Premio del Festival Internazionale di Cinema della città di Salerno 2008 -
  • Premio Roberto Rossellini 2008 -
  • Cinereach Award 2009 (New York) -
  • Premio della Critica Ilaria Alpi 2009 -
  • 2º premio miglior lungometraggio - Festival "Un Film per la Pace" (Medea 2011) -

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia su Yahoo! Cinema, su it.movies.yahoo.com. URL consultato il 23-03-2009.
  2. ^ Scheda di Afghanistan: effetti collaterali con breve biografia del regista [collegamento interrotto], su torinofilmfest.org. URL consultato il 23-03-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN295280077 · ISNI (EN0000 0003 9984 7406 · SBN IT\ICCU\MODV\321601 · ULAN (EN500331614