Blankenburg (Sassonia-Anhalt)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blankenburg (Harz)
Città
Blankenburg (Harz) – Stemma Blankenburg (Harz) – Bandiera
Blankenburg (Harz) – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of Saxony-Anhalt.svg Sassonia-Anhalt
DistrettoNon presente
CircondarioHarz
Territorio
Coordinate51°47′43″N 10°57′44″E / 51.795278°N 10.962222°E51.795278; 10.962222 (Blankenburg (Harz))Coordinate: 51°47′43″N 10°57′44″E / 51.795278°N 10.962222°E51.795278; 10.962222 (Blankenburg (Harz))
Altitudine288 m s.l.m.
Superficie148,91 km²
Abitanti22 351 (31-12-2008)
Densità150,1 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale06502 e 38889
Prefisso03944, 039453 e 03947
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis15 0 85 055
TargaHZ
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Blankenburg (Harz)
Blankenburg (Harz)
Blankenburg (Harz) – Mappa
Localizzazione della città di Blankenburg (Harz) nel circondario dello Harz
Sito istituzionale

Blankenburg (ufficialmente Blankenburg (Harz)) è una città di 22 351 abitanti della Sassonia-Anhalt, in Germania.
Appartiene al circondario (Landkreis) dello Harz (targa HZ).

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La città di Blankenburg si trova sul versante nord del massiccio dell'Harz, ad ovest di Quedlinburg e ad est di Wernigerode. La città è dominata da un castello in stile barocco, il castello di Blankenburg, sede per molti secoli della famiglia dei Welfen.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime tracce di insediamento umano risalgono all'Età della Pietra. Ma la prima menzione di Blankenburg è del 1123 in un documento di Lotario di Supplinburgo, che nomina il castello, da cui deriva il nome dell'abitato. Il città venne distrutta nel 1180 da Federico Barbarossa, perché colpevole di essersi alleata con Enrico il Leone. Nel 1599 il castello e la città passato sotto il controllo dei duchi di Brunswick-Lüneburg. Nel 1625, durante la Guerre dei trent'anni, la città fu occupata da Wallenstein. L'imperatore Giuseppe I d'Asburgo concesse il titolo di principato alla città di Blankenburg nel 1706. La città fu l'esilio anche del re francese Luigi XVIII fra il 1796 e il 1798. Dopo la seconda guerra mondiale e la divisione della Germania fra gli Alleati, la città di Blankenburg doveva passare sotto controllo inglese, ma successivamente con la modifica dei confini, entro nella DDR. A Blankenburg è nato il filosofo Oswald Spengler e il Premio Nobel per la fisica Polykarp Kusch.

Kleines Schloss con il giardino barocco

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Il castello di Blankenburg
  • Il piccolo castello (Kleines Schloss) con il giardino barocco
  • Taufelsmauer (Il muro del diavolo) una bizzarra formazione di rocce calcare nelle vicinanze di Blankenburg

Suddivisione amministrativa[1][modifica | modifica wikitesto]

La città comprende 7 frazioni (Ortsteil):

  • Börnecke
  • Cattenstedt
  • Derenburg
  • Heimburg
  • Hüttenrode
  • Timmenrode
  • Wienrode

Gemellaggi[2][modifica | modifica wikitesto]

Blankenburg è gemellata con:

Inoltre intrattiene rapporti di amicizia (Städtefreundschaft) con:

La frazione di Derenburg è gemellata con:

La frazione di Wienrode è gemellata con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN130533307 · LCCN (ENno2003090531 · GND (DE4007014-1 · WorldCat Identities (ENlccn-no2003090531
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Germania