Chiesa cattolica in Armenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa cattolica in Armenia
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno 2014[1]
Cattolici 280 mila
Popolazione 2,9 milioni
Parrocchie 20
Presbiteri 27
Seminaristi 6
Religiosi 8
Religiose 20
Nunzio apostolico Marek Solczyński
Codice RM

La Chiesa cattolica in Armenia è parte della Chiesa cattolica in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Organizzazione territoriale[modifica | modifica wikitesto]

Tutto il territorio del paese è compreso, insieme a quello della Georgia, nell'amministrazione apostolica del Caucaso dei Latini; l'attuale vescovo è l'italiano Giuseppe Pasotto, C.S.S. Inoltre, la nazione è compresa nell'ordinariato armeno dell'Europa orientale, di rito liturgico armeno; l'attuale ordinario è l'arcivescovo libanese Raphaël François Minassian, I.C.P.B.

La popolazione cattolica corrisponde a circa 280 000 persone su un totale di 2,9 milioni di abitanti.[1]

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La nunziatura apostolica dell'Armenia è stata istituita il 24 maggio 1992 con il breve Armeniam Nationem di papa Giovanni Paolo II. La sede del nunzio apostolico, che è responsabile anche per l'Azerbaigian e la Georgia, si trova in quest'ultimo paese, a Tbilisi.

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dati statistici al 31 dicembre 2014 riportati dal bollettino quotidiano della Santa Sede in occasione del viaggio apostolico di papa Francesco in Armenia nel mese di giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]