Chiesa cattolica in Azerbaigian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa cattolica in Azerbaigian
Emblem of the Holy See usual.svg
Bakıda Müqəddəs Məryəm kilsəsinin interyeri.JPG
Interno della cattedrale dell'Immacolata Concezione, unica chiesa cattolica dell'Azerbaigian, aperta nel 2007
Anno2015[1]
Cattolici570
Popolazione9,5 milioni
Parrocchie1
Presbiteri7
Seminaristi1
Religiosi10
Religiose7
Nunzio apostolicoPaul Fitzpatrick Russell
CodiceAJ
Francobollo commemorativo della visita di papa Giovanni Paolo II in Azerbaigian, 2002.

La Chiesa cattolica in Azerbaigian è parte della Chiesa cattolica universale in comunione con il Vescovo di Roma, il Papa.
Essa è una piccolissima chiesa, di recente origine missionaria. I Cattolici che vivono in Azerbaigian sono di origine tedesca, polacca e azera.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I fedeli erano circa 150 nel 2000, quando la Chiesa venne affidata, l'11 ottobre, come missione sui iuris ai salesiani, e divennero circa 200 nel 2002. La missione era condotta da due preti e un fratello laico. L'intero paese, con un territorio di 86.500 km², forma un'unica parrocchia missionaria che ha sede a Baku.

Il 29 aprile 2011 Santa Sede e Azerbaigian hanno sottoscritto un accordo in otto articoli che regola i rapporti giuridici fra la Chiesa cattolica e lo Stato: è garantita la libertà di professare ed esercitare la fede cattolica; è riconosciuta la personalità giuridica della Chiesa cattolica e delle sue istituzioni; è riconosciuta e garantita la libertà per i cattolici di comunicare con la Santa Sede; a questa è infine garantita la libertà nella nomina del personale ecclesiastico.

Nel 2016 è stato ordinato diacono Behbud Mustafayev, primo azero a ricevere la consacrazione nella Chiesa cattolica.[2]

La piccola comunità cattolica azera ha ricevuto la visita apostolica di papa Giovanni Paolo II nel 2002 e di papa Francesco nel 2016.

Organizzazione territoriale[modifica | modifica wikitesto]

Dall'11 ottobre 2000 tutto il territorio dell'Azerbaigian è compreso nella missione sui iuris di Baku, divenuta dal 4 agosto 2011 Prefettura apostolica dell'Azerbaigian.

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

L'Azerbaigian e la Santa Sede intrattengono relazioni diplomatiche dal 24 maggio 1992, data della pubblicazione del breve Inter varia negotia di papa Giovanni Paolo II. La sede del nunzio apostolico, che è responsabile anche per il Turkmenistan e la Turchia, si trova in quest'ultimo paese, ad Ankara. Fino al 2017 l'incarico di nunzio in Azerbaigian competeva al rappresentante pontificio in Armenia e la Georgia, con residenza a Tbilisi.

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statistiche al 31 dicembre 2015, pubblicate sul sito della Santa Sede in occasione del viaggio di papa Francesco in Georgia e Azerbaigian (settembre-ottobre 2016).
  2. ^ Informazione dal sito dell'arcidiocesi cattolica i Mosca, 29 maggio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]