Chiesa cattolica in Kosovo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa cattolica in Kosovo
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno2012
Cattolici66.800
Popolazione2.16 milioni
Parrocchie24
Presbiteri62
Religiosi8
Religiose85
Delegato apostolicoJean-Marie Speich

La Chiesa cattolica in Kosovo al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 2.160.000 persone contava 66.800 battezzati, corrispondenti al 3,1% del totale.

Organizzazione territoriale[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è costituito da un'unica diocesi di rito romano, la diocesi di Prizren-Pristina, comprendente 24 parrocchie. È retta dal vescovo Dodë Gjergji, che è membro di diritto della Conferenza episcopale internazionale dei Santi Cirillo e Metodio, che raggruppa gli episcopati di Serbia, Montenegro, Kosovo e Macedonia.

Rappresentanza diplomatica[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 febbraio 2011 la Santa Sede ha nominato delegato apostolico per il Kosovo Juliusz Janusz, nunzio apostolico in Slovenia, precisando che tale nomina non corrisponde ad un incarico diplomatico, ma ad esigenze interne alla Chiesa.

Delegati apostolici[modifica | modifica wikitesto]

  • Juliusz Janusz (10 febbraio 2011 - 21 settembre 2018 dimesso)
  • Jean-Marie Speich, dal 19 marzo 2019
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo