Canzoni di protesta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Canzone di protesta)

Le canzoni di protesta (o anche canzoni impegnate) sono dei brani musicali associati ad un movimento per un cambiamento sociale e politico. Numerose canzoni popolare possono essere considerate di protesta. Tra i movimenti sociali che hanno un gran numero di canzoni a loro legate vi sono i movimenti per i diritti civili, pacifisti, movimenti operai, controcultura, femministi, per la rivoluzione sessuale, ambientalisti, ecc. Spesso si riferisce alle canzoni d'autore degli anni '60 e '70. Sebbene Bob Dylan sia l'artista rappresentante per quanto riguarda questo genere di canzoni, egli stesso non si è mai considerato un cantante di protesta, forse è perché tale appellativo (di protesta) non ha senso di esistere. Tra gli altri artisti famosi possiamo citare gli Inti-Illimani e Joan Baez.

Il sociologo statunitense R. Serge Denisoff considera le canzoni di protesta poco funzionali, come forme di persuasione o di propaganda.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R. Serge Denisoff, "Songs of Persuasion: A Sociological Analysis of Urban Propaganda Songs", The Journal of American Folklore Vol. 79, No. 314 (October – December 1966), pp. 581–589.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4176005-0 · BNF (FRcb12151036w (data)