Legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong
Hong Kong protest against proposed national security law on 24 May 2020.jpg
Protesta a Hong Kong del 24 maggio 2020 contro la proposta di legge sulla sicurezza nazionale
StatoHong Kong Hong Kong
Date fondamentali
Promulgazione30 giugno 2020
Testo

La legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong, ufficialmente chiamata legge della Repubblica popolare cinese sulla salvaguardia della sicurezza nazionale nella regione amministrativa speciale di Hong Kong,[1] è una legge riguardante la sicurezza nazionale della regione amministrativa speciale di Hong Kong.

A fine giugno 2020, la legge è stata emanata dal Comitato permanente dell'Assemblea nazionale del popolo anziché dal Consiglio legislativo di Hong Kong.

In risposta all'intento del governo centrale cinese di eludere la legislatura locale di Hong Kong, il Regno Unito ha annunciato che se una legge sulla sicurezza elaborata dalla Cina fosse stata approvata, avrebbe aperto la strada a tutti i residenti di Hong Kong nati sotto il dominio britannico, fornendo ai cittadini con il doppio passaporto la cittadinanza britannica.[2]

Il testo della legge ha suscitato forti critiche internazionali.[3][4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]