Campionato europeo di football americano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionato europeo di football americano
SportAmerican football pictogram.svg Football americano
TipoSquadre nazionali
FederazioneIFAF Europe (EFAF fino al 2014)
ContinenteEuropa
OrganizzatoreFederazione Europea di Football Americano
TitoloCampione d'Europa
Cadenzaquadriennale (in precedenza biennale)
Aperturaluglio/agosto
Chiusuraluglio/agosto
Partecipantida 4 a 12
Formulagironi all'italiana + finali con partite di sola andata
Storia
Fondazione1983
Numero edizioni15 al 2020
DetentoreFrancia Francia
Record vittorieFinlandia Finlandia (5)
Ultima edizioneCampionato europeo di football americano 2018 (IFAF New York)
Prossima edizioneCampionato europeo A di football americano 2020

Il Campionato europeo di football americano è una competizione continentale di football americano, per squadre nazionali, organizzata dalla IFAF Europe.

Formula attuale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2005, il Campionato europeo si svolge a cadenza quadriennale, con le partecipanti suddivise in tre raggruppamenti organizzati secondo una classifica dei risultati nelle edizioni precedenti.

Lo svolgimento del campionato viene determinato progressivamente: il gruppo C qualifica una squadra al gruppo B, che a sua volta promuove una squadra al gruppo A, i cui componenti rappresentano, di fatto, l'eccellenza continentale e che si sfidano nella fase finale.

Il vincitore del gruppo A è nominato campione d'Europa. Le prime tre guadagnano inoltre il diritto di partecipazione al Campionato mondiale di football americano.

Le ultime classificate dei gruppi A e B vengono retrocesse al gruppo immediatamente successivo, mentre le partecipanti al gruppo C hanno il ranking più basso e vengono designate anche in base alla loro effettiva competitività.

Il calendario dell'edizione 2010 (ed in particolare quello del gruppo B, che avrebbe dovuto essere ospitato in Italia nel 2008 - e poi tenutosi in Austria nel 2009) ha subito uno spostamento di un anno da parte dell'EFAF, in seguito al fallimento della Federazione Italiana American Football culminato con la revoca dell'affiliazione al CONI. Conseguentemente, la successiva edizione del torneo maggiore si è svolta nel 2010; il titolo è poi stato vinto dalla Germania.

A partire dal 2016 il torneo cambierà nuovamente formato: i gruppi B e C saranno uniti, e verranno formati 4 raggruppamenti regionali (Nord, Centro-Est, Sud, Ovest). Le vincitrici di ogni raggruppamento si affronteranno in un Europeo B, la cui vincitrice sarà promossa nel gruppo A. I raggruppamenti di qualificazione si giocheranno per la prima volta nel 2016, il nuovo gruppo B unificato vedrà il debutto nel 2017[1].

Per l'edizione 2020, in seguito alla riunificazione della IFAF, il torneo è stato nuovamente suddiviso in un gruppo A (con 12 squadre che si affrontano in gironi preliminari per formare 3 divisioni che giocheranno mini-tornei che determineranno la classifica finale) e un gruppo B (che servirà da torneo di qualificazione per il successivo gruppo A).

  • Gruppo A:
(ultimo turno giocato nel 2014)
 
  • Gruppo B:
(da giocarsi nel 2019-2020)

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Primo livello[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo unico (1983-2001)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Ospitante Finale Finale terzo e quarto posto
Vincente Risultato 2º posto 3º posto Risultato 4º posto
1983
Dettagli
Italia
Italia
Italia
Italia
18 - 6 Finlandia
Finlandia
Germania Ovest
Germania Ovest
27 - 20 Francia
Francia
1985
Dettagli
Italia
Italia
Finlandia
Finlandia
13 - 2 Italia
Italia
Germania Ovest
Germania Ovest
13 - 0 Francia
Francia
1987
Dettagli
Finlandia
Flag of Finland.svg
Italia
Italia
24 - 22 Germania Ovest
Germania Ovest
Finlandia
Finlandia
38 - 23 Gran Bretagna
Gran Bretagna
1989
Dettagli
Germania Ovest
Germania Ovest
Gran Bretagna
Gran Bretagna
26 - 0 Finlandia
Finlandia
Germania Ovest
Germania Ovest
29 - 9 Italia
Italia
20 luglio 1991
Dettagli
Finlandia
Flag of Finland.svg
Gran Bretagna
Gran Bretagna
14 - 3 Finlandia
Finlandia
Paesi Bassi
Paesi Bassi
17 - 12 Francia
Francia
24 luglio 1993
Dettagli
Italia
Italia
Finlandia
Finlandia
17 - 7 Italia
Italia
Germania
Germania
21 - 3 Svezia
Svezia
22 luglio 1995
Dettagli
Austria
Flag of Austria.svg
Finlandia
Finlandia
27 - 7 Italia
Italia
Austria
Austria
18 - 0 Ucraina
Ucraina
19 luglio 1997
Dettagli
Italia
Italia
Finlandia
Finlandia
27 - 6 Svezia
Svezia
Italia
Italia
14 - 7 Gran Bretagna
Gran Bretagna
22 luglio 2000
Dettagli
Europa[2]
Europa
Finlandia
Finlandia
30 - 29 Germania
Germania
Gran Bretagna
Gran Bretagna
Ucraina
Ucraina
Pari merito
18 agosto 2001
Dettagli
Europa[2]
Europa
Germania
Germania
19 - 7 Finlandia
Finlandia
Svezia
Svezia
[3] United Kingdom Flag Background.svg
(Gran Bretagna)

Gruppo A (2005-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Ospitante Finale Finale terzo e quarto posto
Vincente Risultato 2º posto 3º posto Risultato 4º posto
30 luglio 2005 (A)
Dettagli
Svezia
Svezia
Svezia
Svezia
16 - 7 Germania
Germania
Finlandia
Finlandia
34 - 12 Gran Bretagna
Gran Bretagna
31 luglio 2010 (A)
Dettagli
Germania
Germania
Germania
Germania
26 - 10 Francia
Francia
Austria
Austria
30 - 0 Svezia
Svezia
30 maggio 2014 (A)
Dettagli
Austria
Austria
Germania
Germania
30 - 27 o.t. Austria
Austria
Francia
Francia
35 - 21 Finlandia
Finlandia

Gruppo unico (2018) e scissione federale[modifica | modifica wikitesto]

A partire dall'edizione 2018 è stato modificato il formato del torneo, che non prevede più un sistema a promozioni e retrocessioni su tre livelli, bensì una fase di qualificazione su più turni (un primo turno di incontri secchi fra le nazionali di livello più basso, un secondo turno con due tornei fra le vincenti del primo turno e le nazionali di seconda fascia e un terzo turno con incontri di spareggio fra le vincenti dei tornei e le ultime due classificate dell'edizione precedente). A seguito della scissione di IFAF in due fazioni rivali, però, gli incontri di spareggio sono stati annullati e ciascuna fazione ha organizzato il proprio campionato europeo. Il 7 gennaio 2018 la fazione parigina di IFAF ha annunciato il rinvio della propria competizione, inizialmente prevista per la fine di luglio dello stesso anno[4][5][6][7].

Anno Ospitante Finale Finale terzo e quarto posto
Vincente Risultato 2º posto 3º posto Risultato 4º posto
2018 Germania
Germania
IFAF Paris
Dettagli
Annullato
Finlandia
Finlandia
IFAF New York
Dettagli
Francia
Francia
28 - 14 Austria
Austria
Finlandia
Finlandia
35 - 21 Svezia
Svezia

Gruppo A (dal 2020)[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della riunificazione di IFAF sono stati nuovamente organizzati un gruppo A e un gruppo B.

Anno Ospitante Finale Finale terzo e quarto posto
Vincente Risultato 2º posto 3º posto Risultato 4º posto
2020 (A)
Dettagli
Europa
Europa
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto

Partecipazioni e prestazioni nelle fasi finali[modifica | modifica wikitesto]

Segue una lista delle squadre che hanno partecipato al campionato europeo (gruppo A tra il 2005 e il 2014 e dal 2020). La Finlandia detiene i principali record della competizione: di partecipazioni alla fase finale (quindici), di finali disputate (nove), di finali consecutive (sette), di vittorie (cinque), di vittorie consecutive (quattro), di piazzamenti tra le prime tre (dodici) e di partite disputate nelle fasi finali.

Legenda

-: non partecipante.
×: non qualificata.
S: squalificata.
RQ: ritirata durante le qualificazioni
Q: qualificata per un torneo ancora da disputarsi.

OF: eliminata agli ottavi di finale.
QF: eliminata ai quarti di finale.
nª: classificata nella posizione n.
V: campione.

Nazionale Italia
1983
Italia
1985
Finlandia
1987
Germania Ovest
1989
Finlandia
1991
Italia
1993
Austria
1995
Italia
1997
Europa
2000
Europa
2001
Svezia
2005
Germania
2010
Austria
2014
Finlandia/Germania
2018[8]
NY/Pa
Europa
2020
Partecip. Gold medal europe.svg
Vittorie

Silver medal europe.svg
Secondi
posti
Bronze medal europe.svg
Terzi
posti
Finlandia Finlandia V V V V V NY Q 15 5 4 3
Germania Germania - RQ - V V V ×[9] - 10 3[10] 3[11] 4[12]
Italia Italia V V × - S × × × ×[9] Q 8 2 3 1
Gran Bretagna Gran Bretagna - - V V - RQ S × NY Q 9 2 - 1[13]
Francia Francia × × - × - QF QF × VNY[14] Q 9 1 1 1
Svezia Svezia - - - × × × S V NY Q 8 1 1 1
Austria Austria - - - × - - QF QF - NY[14] Q 8 - 2 2
Ucraina Ucraina - - - - - - × QF - - - - - 3 - - 1[15]
Paesi Bassi Paesi Bassi - - - × × - - - - × × × × Q 2 - - 1
Danimarca Danimarca - - - - - - - - - OF × × NY Q 4 - - -
Russia Russia - - - - - - - - QF - × - × × Q 2 - - -
Serbia Serbia - - - - - - - - - - - × × × Q 1 - - -
Rep. Ceca Rep. Ceca - - - - - - - - - - × × × × Q 1 - - -
Svizzera Svizzera - - × - - - - - - - - × × × Q 1 - - -
Spagna Spagna - - - - × - × × - QF × × × × - 1 - - -
Norvegia Norvegia - - - × - - × - - - - × - × - 0 - - -
Belgio Belgio - - - - × - × - - - - - - × - 0 - - -
Israele Israele - - - - - - - - - - - - - × - 0 - - -
Polonia Polonia - - - - - - - - - - - - - × - 0 - - -
Slovacchia Slovacchia - - - - - - - - - - - - - × - 0 - - -
Ungheria Ungheria - - - - - - - - - - - - - × - 0 - - -
Unione Sovietica Unione Sovietica - - - - × - - - - - - - - - - 0 - - -

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Anno Ospitante Finale Finale terzo e quarto posto
Vincente Risultato 2º posto 3º posto Risultato 4º posto
29 agosto 2004 (B)
Dettagli
Francia
Francia
Gran Bretagna
Gran Bretagna
[16] Francia
Francia
Russia
Russia
Spagna
Spagna
22 agosto 2009 (B)
Dettagli
Austria
Austria
Austria
Austria
42 - 0 Danimarca
Danimarca
Rep. Ceca
Rep. Ceca
27 - 17 Italia
Italia
7 settembre 2013 (B)
Dettagli
Italia
Italia
Danimarca
Danimarca
49 - 29 Italia
Italia
Gran Bretagna
Gran Bretagna
24 - 13 Rep. Ceca
Rep. Ceca
2020 (B)
Dettagli
Europa
Europa
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto
Segnaposto

Partecipazioni e prestazioni nelle fasi finali[modifica | modifica wikitesto]

Legenda

-: non partecipante.
×: non qualificata.
R: ritiratasi prima dell'inizio del torneo.
6ª: sesta classificata.
5ª: quinta classificata.

4ª: quarta classificata.
3ª: terza classificata.
2ª: seconda classificata.
V: campione.

Nazionale Francia
2004
Austria
2009
Italia
2013
Europa
2019-20
Partecip. Gold medal europe.svg
Vittorie

Silver medal europe.svg
Secondi
posti
Bronze medal europe.svg
Terzi
posti
Danimarca Danimarca × V - 2 1 1 -
Gran Bretagna Gran Bretagna V - 3ª- - 2 1 - 1
Austria Austria - V - - 1 1 - -
Italia Italia × - 2 - 1 -
Francia Francia - - - 1 - 1 -
Rep. Ceca Rep. Ceca × - 2 - - 1
Russia Russia R × - 1 - - 1
Spagna Spagna Q 4 - - -
Belgio Belgio - - - Q 1 - - -
Israele Israele - - - Q 1 - - -
Turchia Turchia - - - Q 1 - - -
Ungheria Ungheria - - - Q 1 - - -
Serbia Serbia - × - 1 - - -


Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Anno Ospitante Finale Finale terzo e quarto posto
Vincente Risultato 2º posto 3º posto Risultato 4º posto
2 agosto 2003 (C)
Dettagli
Danimarca
Danimarca
Russia
Russia
43 - 35 Italia
Italia
Rep. Ceca
Rep. Ceca
45 - 20 Danimarca
Danimarca
18 agosto 2007 (C)
Dettagli
Austria
Austria
Austria
Austria
41 - 8 Norvegia
Norvegia
Svizzera
Svizzera
32 - 19 Serbia
Serbia
16 settembre 2012 (C)
Dettagli
Svizzera-Austria
CH AU.svg
Serbia
Serbia
20 - 14 Svizzera
Svizzera
Paesi Bassi
Paesi Bassi
17 - 15 Russia
Russia

Partecipazioni e prestazioni nelle fasi finali[modifica | modifica wikitesto]

Legenda

-: non partecipante.
×: non qualificata.
5ª: quinta classificata.
4ª: quarta classificata.

3ª: terza classificata.
2ª: seconda classificata.
V: campione.

Nazionale Danimarca
2003
Austria
2007
CH AU.svg
2012
Partecip. Gold medal europe.svg
Vittorie

Silver medal europe.svg
Secondi
posti
Bronze medal europe.svg
Terzi
posti
Serbia Serbia - V 2 1 - -
Austria Austria - V - 1 1 - -
Russia Russia V - 2 1 - -
Svizzera Svizzera - 2 - 1 1
Norvegia Norvegia - - 1 - 1 -
Italia Italia - - 1 - 1 -
Paesi Bassi Paesi Bassi 3 - - 1
Rep. Ceca Rep. Ceca - - 1 - - 1
Danimarca Danimarca - - 1 - - -
Bielorussia Bielorussia - - × 0 - - -


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ EFAF| Application Process EFAF European Championships for National Teams 2015 to 2018
  2. ^ a b Edizione itinerante, la Germania ha ospitato solo la finale
  3. ^ La Gran Bretagna decide di non disputare la semifinale contro la Germania e viene squalificata dalla giustizia sportiva e retrocessa nel gruppo B.
  4. ^ European Championships A-Group Final Tournament
  5. ^ EM 2018 verschoben, su afvd.de. URL consultato il 9 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2018).
  6. ^ European American Football Championships officially postponed, su americanfootballinternational.com.
  7. ^ Niente più Europei per il Blue Team, su iflmagazine.it. URL consultato il 9 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2018).
  8. ^ I risultati sono duplicati per via della scissione IFAF che ha portato all'organizzazione di due differenti tornei; in seguito il torneo organizzato da IFAF Paris è stato annullato.
  9. ^ a b Qualificata al torneo organizzato e successivamente annullato da IFAF Paris.
  10. ^ Come Germania
  11. ^ Una volta come Germania Ovest, due volte come Germania
  12. ^ Due volte come Germania Ovest, due volte come Germania
  13. ^ A pari merito con l'Ucraina
  14. ^ a b Qualificata al torneo organizzato da IFAF Paris, ha successivamente cambiato allineamento passando a IFAF New York.
  15. ^ A pari merito con la Gran Bretagna
  16. ^ Non ci fu una finale per la vittoria.
    Classifica del gruppo finale: 1°: Gran Bretagna; 2°: Francia; 3°: Russia; 4°: Spagna.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport