Campagna del fiume Moro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campagna del fiume Moro
Soldati del 48th Highlanders of Canada in combattimento a nord di San Leonardo (Ortona), il 10 dicembre 1943
Soldati del 48th Highlanders of Canada in combattimento a nord di San Leonardo (Ortona), il 10 dicembre 1943
Data 4 - 26 dicembre 1943
Luogo fiume Moro (Orsogna - Ortona), Italia sud-orientale
Esito Sostanziale stallo
Schieramenti
Comandanti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La Campagna del fiume Moro fu una campagna militare durante la seconda guerra mondiale combattuta da 4 al 26 dicembre 1943 tra le unità dell'Ottava armata britannica e il LXXVI Panzer Corps (LXXVI Panzerkorps) della Decima Armata tedesca (10. Armèe).

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di battaglia era concentrato soprattutto in prossimità del fiume Moro situato in Abruzzo, nella parte centrale dell'Italia, tra i comuni di Orsogna e Ortona. La campagna è stata costruita come parte di un'offensiva lanciata dal generale Harold Alexander con l'intenzione di sfondare il sistema tedesco di difesa incentrato sulla Linea Gustav, per poi prendere Pescara e, infine, Roma.

Vicende[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli episodi più celebri della campagna troviamo la Battaglia di Ortona, che vide confrontarsi truppe canadesi e tedesche e la città completamente rasa al suolo.

La battaglia si combatté tra il 10 dicembre e il 18 dicembre del 1943 nelle frazioni della città, e dal 20 fino al 27 dentro l'abitato.

Il fiume Moro fu utilizzato dagli Alleati per eludere le sorveglianze tedesche. Nei primi del 1944 gli americani combatterono contro i tedeschi che controllavano il Moro per risalire al paese di Orsogna, totalmente sotto il controllo nazista. Il paese fu bombardato dai caccia americani e liberato nel giugno.