Brachypodium distachyon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Brachypodium distachyon
Brachypodium distachyon Bd21-3.jpg
Spiga di B. distachyon
Classificazione scientifica
Dominio Eukarya
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Commelinidae
Ordine Cyperales
Famiglia Poaceae
Sottofamiglia Pooideae
Tribù Brachypodieae
Genere Brachypodium
Specie B. distachyon
Nomenclatura binomiale
Brachypodium distachyon
(L.) Beauv.
Sinonimi

Bromus distachyos L.
Trachynia distachya (L.) Link

Brachypodium distachyon (L.) Beauv. è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Poaceae (o Graminaceae), utilizzata come organismo modello per studi di genomica funzionale. Il nome del genere significa “breve piede” e si riferisce al breve peduncolo delle spighette.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una pianta erbacea annuale con culmi robusti, genicolati alla base, con presenza di peli ai nodi che può raggiungere un'altezza di 30-40 cm. Le foglie sono poco pelose, con ligula di 1 - 2 mm; le spighette sono inserite sul rachide con un breve peduncolo che può anche essere assente.
Le infiorescenze sono formate da 1 - 5 spighette lunghe 20 - 25 mm con 10 - 15 fiori ciascuna. Il lemma misura 8 - 9 mm è di forma arrotondata nella parte prossimale, ruvido e terminante con una resta di 1 - 2 cm di lunghezza. La palea presenta peli rigidi sul margine della metà superiore.

A causa dei culmi rigidi e della presenza di peli è poco gradita dagli animali domestici, ed ha quindi uno scarso valore come foraggera.

Impiego come organismo modello[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene Brachypodium distachyon abbia un interesse limitato da un punto di vista agrario, è utilizzata con successo come organismo modello[1][2] per studi di genetica, biologia molecolare e biologia cellulare sulle piante erbacee dei climi temperati. I principali motivi che ne rendono così agevole lo studio sono:

Il genoma di Brachypodium distachyon è stato completamente sequenziato e i risultati pubblicati sulla rivista scientifica Nature a febbraio 2010. Queste scoperte potranno essere utili per conoscere meglio genomi più complessi di specie di elevato interesse agrario e alimentare come il grano e l'orzo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guillon F., Bouchet B., Jamme F., Robert P., Quéméner B., Barron C. , Larré C., Dumas P., Saulnier L, Brachypodium distachyon grain: characterization of endosperm cell walls., in J Exp Bot 2010, DOI:10.1093/jxb/erq332, PMID 21062963.
  2. ^ Febrer M., Goicoechea JL., Wright J., McKenzie N., Song X., Lin J., Collura K., Wissotski M., Yu Y., An integrated physical, genetic and cytogenetic map of Brachypodium distachyon, a model system for grass research, in PLoS One 2010; 5(10) : e13461, DOI:10.1371/journal.pone.0013461, PMID 20976139.
  3. ^ The International Brachypodium Initiative, Genome sequencing and analysis of the model grass Brachypodium distachyon (PDF), in Nature 2010; 463: 763-768, DOI:10.1038/nature08747.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Bahar Sogutmaz Ozdemir, Pilar Hernandez, Ertugrul Filiz, Hikmet Budak, Brachypodium Genomics, in International Journal of Plant Genomics, vol. 2008, 2008, DOI:10.1155/2008/536104. URL consultato il 25 aprile 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica