Basionimo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella nomenclatura botanica, il basionimo di un nome è il sinonimo su cui il nome stesso è basato (il sinonimo che porta il suo nome o epiteto specifico).[1] Deriva dai termini greci basis (cioè base) e onoma (cioè nome). Come altri aspetti della nomenclatura botanica viene regolato dal Codice internazionale per la nomenclatura delle alghe, funghi e piante.

Applicazione[modifica | modifica wikitesto]

Strobilo femminile immaturo di abete rosso

Ad esempio, l'abete rosso è oggi noto come Picea abies (L.) H.Karst. Fu trasferito nel genere Picea dal botanico Karsten, che basò il nuovo binomio di sua invenzione sul nome precedente Pinus abies L., che era stato pubblicato da Linneo.

Pertanto, Pinus abies L. è il basionimo di Picea abies (L.) H.Karst.

Il nome del naturalista che per primo diede il nome alla specie (in questo caso Linneo, nella sua abbreviazione standard "L") viene messo tra parentesi e seguito da quello del naturalista che la trasferì ad un altro genere[2] (Hermann Karsten, abbreviato in "H.Karst.").

Un basionimo non è necessariamente il primo nome pubblicato per un determinato taxon. Questo può accadete nel caso in cui il primo binomio pubblicato non fosse conforme alle regole stabilite dal Codice Internazionale di Nomenclatura Botanica[1]. Inoltre, un basionimo non può esistere da solo: deve essere per forza "il basionimo di ...".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Giuliano Salvai e Giovanni Dose (a cura di ), Glossario dei termini botanici, su actaplantarum.org, Acta Plantarum - Flora delle Regioni italiane. URL consultato il 6 luglio 2021.
  2. ^ G. Redeuilh, (2002) « Vocabulaire nomenclatural », Bull. Soc. Mycol. France 118(4) : 299-326

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica