Danio rerio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Danio zebrato
Danio rerio Danio rerio
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Cypriniformes
Famiglia Cyprinidae
Sottofamiglia Danioninae
Genere Danio
Specie D. rerio
Nomenclatura binomiale
Danio rerio
Hamilton, 1882
Sinonimi
  • Cyprinus rerio
  • Brachydanio rerio
  • Danio frankei
  • Brachydanio frankei

Danio rerio Hamilton, 1882, conosciuto comunemente come danio zebrato o pesce zebra, è un piccolo pesce d'acqua dolce, appartenente alla famiglia Cyprinidae[1].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questo ciprinide è diffuso in Asia (Pakistan, India, Bangladesh e Nepal). Abita le acque correnti e ferme, stagnanti, risaie, canali e ruscelli. È stato introdotto in Colombia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è affusolato, più arrotondato e grande nelle femmine; dal labbro superiore scende un piccolo paio di barbigli. La livrea presenta dorso olivastro e ventre bianco argenteo, mentre tutto il corpo vede alternarsi 4 linee orizzontali blu oltremare metallizzato ad altrettante linee bianche, più sottili. La coda e la pinna anale presentano la stessa striatura bianca e blu, la dorsale è blu orlata di bianco, le altre pinne sono olivastre. Le dimensioni si attestano sui 4-6 cm.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo riproduttivo la femmina sviluppa una forma notevolmente appesantita dalle 3-400 uova che, dopo un vivace corteggiamento del maschio, essa deporrà sulla superficie fogliare.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di larve d'insetti, piccoli crostacei e vermi.

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

È un pesce estremamente diffuso negli acquari di tutto il mondo: tra i più conosciuti ciprinidi, sempre vivace e in movimento, ha comportamento gregario e deve essere allevato soltanto in gruppi di almeno 5 esemplari.
Proprio la sua diffusione in acquario, la sua capacità di adattamento e la fecondità hanno permesso agli allevatori di creare numerose varietà, da quella albina a quella con pinne "a velo" fino al "Danio leopardo", fino a qualche anno fa considerata una specie ancora da definire (Danio frankei) con livrea è più frammentata e chiara, chiazzata di blu. Ultima varietà è la GloFish: danio zebrati modificati geneticamente per apparire vivacemente colorati.

Studi genetici[modifica | modifica wikitesto]

Embrioni in vari stadi sviluppo

Il danio zebrato è diventato il modello animale più utilizzato negli studi di sviluppo e di funzione di geni, in tossicologia, oncologia e di rigenerazione. L'organismo è infatti in grado allo stadio larvale di rigenerare tutti i tessuti, compreso il sistema nervoso. Per questo motivo è un modello di grande interesse per la medicina rigenerativa. La ragione di questo ampio utilizzo è sia di natura genetica, il suo genoma sequenziato nel 2001, è infatti molto simile a quello umano, sia di natura pratica poiché è un pesce che si riproduce molto velocemente ed i suoi embrioni, trasparenti, facilitano l'osservazione di numerosi aspetti biologici legati allo sviluppo e differenziazione cellulare. Il genoma mitocondriale di D. Rerio, è stato sequenziato nel 2001 è ed completamente disponibile con licenza open source grazie al progetto Ensembl. Nel 2008, invece, è stato sviluppato tramite mutagenesi inserzionale, un ceppo mutante non pigmentato chiamato "bleached blond", utile per lo studio della formazione di metastasi per via ematica, attraverso la colorazione (con coloranti fluorescenti) delle cellule neoplastiche.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FishBase: scheda di Danio rerio Cobitidae, fishbase.org. URL consultato il 2 dicembre 2014.
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci