Aralkum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'originario fondale del lago d'Aral in Uzbekistan nel 2004

L'Aralkum è un deserto creatosi di recente dal fondale un tempo occupato dal lago d'Aral, le cui rimanenze confinano a sud e ad est in Uzbekistan e Kazakistan.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il livello d'acqua del lago d'Aral ha già subito variazioni significative nel corso della sua storia, ma il più recente abbassamento è stato causato dai programmi d'irrigazione massiva nella regione, voluti dall'ex Unione Sovietica. Ciò ha ridotto drasticamente l'apporto idrico e conseguentemente abbassato il livello delle acque del lago. Mentre il recente lago a nord ("Piccolo Aral") sta nuovamente aumentando la sua estensione grazie ad una diga chiamata Kokaral, il lago a sud ("Grande Aral") ha continuato a ritirarsi, lasciando al suo posto un'area desertica fino al parziale rabbocco delle acque, avvenuto nel 2010. Negli anni successivi però si è registrato un nuovo e più intenso abbassamento del livello dell'acqua.

La composizione geologica[modifica | modifica wikitesto]

Le sabbie dell'Aralkum contengono agenti inquinanti dovuti al precedente utilizzo intensivo di diserbanti nella zona. Il fatto che il deserto sia battuto da venti che soffiano in direzione est-ovest ha fatto sì che i pesticidi presenti nelle sabbie siano stati trovati in Russia, nelle foreste della Norvegia, nei ghiacciai della Groenlandia e anche nel sangue dei pinguini in Antartide.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]