Kalahari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 23°00′S 23°00′E / 23°S 23°E-23; 23

Kalahari
Kalahari.jpg
Immagine satellitare dell'Africa meridionale
Stati Botswana Botswana
Namibia Namibia
Sudafrica Sudafrica (Capo Settentrionale)
Superficie 930 000 km²
Kalahari Desert and Kalahari Basin map.svg

Il Kalahari (IPA: /kalaˈari/ o /kalaˈhari/[1]) è una regione desertica dell'Africa meridionale. Si estende principalmente in Botswana, nella fascia orientale della Namibia e nel nord-ovest del Sudafrica. Con una superficie di circa 930 000 km², è il sesto deserto più grande del mondo.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Panorama del Kalahari in Namibia

Si presenta come una vasta distesa di sabbia. È molto arido e ha caratteristiche da clima steppico. Situato fra i bacini idrografici dei fiumi Zambesi e Orange, è parte di un immenso altopiano africano e si trova a un'altezza media di 900 m s.l.m.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Donna Nama nel deserto del Kalahari

Il Kalahari è un deserto di sabbia rossa in parte arido e in parte steppico. Parti del Kalahari ricevono più di 250 mm di acqua piovana ogni anno, mentre la zona veramente arida si trova a sud-ovest, dove ogni anno piovono meno di 175 mm d'acqua. Le temperature estive variano dai 20 ai 40 °C. In inverno il clima è secco e freddo, con una temperatura minima che in media può essere sotto lo zero, e di notte sono frequenti le gelate. Le uniche riserve permanenti d'acqua di grandi dimensioni sono costituite dalle saline, tra cui le più grandi sono quelle di Makgadikgadi in Botswana e di Etosha in Namibia.

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Il Kalahari ha una serie di riserve naturali, la Central Kalahari Game Reserve (la seconda area protetta più grande del mondo), la Khutse Game Reserve e il Parco transfrontaliero Kgalagadi.

Tra gli animali che vivono nella regione vi sono le iene, i leoni, i suricati, diverse specie di antilopi (incluso l'orice), e molte specie di rettili e uccelli. La vegetazione è molto variegata e comprende più di 400 specie di piante, ma consiste principalmente di graminacee e acacie.

Il Kalahari ospita l'antico popolo nomade dei San (Boscimani), che si crede vivano in queste terre come cacciatori-raccoglitori da almeno ventimila anni. Vi sono numerosi giacimenti di carbone, rame e nichel, e una delle più grandi miniere di diamanti del mondo, che si trova a Orapa nel regione del Makgadikgadi, nel nord-est del deserto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Kalahari, in Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc. URL consultato il 12 giugno 2017.
  • Kalahari, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 12 giugno 2017.
Controllo di autorità VIAF: (EN138493600 · GND: (DE4029279-4 · BNF: (FRcb13904332j (data)
Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di africa