Jornada del Muerto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Jornada del Muerto corrisponde alla parte superiore dell'immagine, orientata con la punta verso nordovest. Nella parte bassa dell'immagine è visibile la bianca depressione del Bacino del Tularosa.[1]

La Jornada del Muerto (in spagnolo giornata del morto[2][3] o strada del morto[4]) è il nome dato originariamente dai conquistatori spagnoli al tratto di strada di circa 160 km che attraversava il bacino endoreico del deserto della Jornada del Muerto, situato nello stato del Nuovo Messico, negli Stati Uniti d'America.

La pista si dirigeva verso nord partendo dalla regione centrale della colonia allora chiamata Vicereame della Nuova Spagna e corrispondente all'odierno Messico, e si spingeva fino ai confini settentrionali del Vicereame nella provincia di Santa Fe de Nuevo México. La strada divenne in seguito una sezione del lungo Camino Real de Tierra Adentro.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'ecoregione del deserto della Jornada del Muerto è un'ampia striscia di territorio piatto e arido, lunga 160 km da nord a sud. Il deserto si estende tra i Monti Oscura e la Sierra de San Andrés a est, la Sierra de Fray Cristóbal e la Sierra del Caballo a ovest. A ovest le montagne bloccano l'accesso al Rio Grande, la più estesa e costante fonte di acqua della regione.

Il deserto della Jornada del Muerto è tuttora praticamente disabitato e privo di sviluppo. A est della parte più meridionale del deserto è stata piantata la stazione scientifica Jornada Basin LTER, che svolge studi sull'ecologia del deserto, la gestione del territorio, la fisiologia delle piante della locale flora e altri argomento correlati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Earth Sciences and Image Analysis, NASA-Johnson Space Center. 29 December 2003
  2. ^ Wormser, Richard Edward (1966) The Yellowlegs: The Story of the United States Cavalry Doubleday, Garden City, N.Y., page 70, OCLC 952640
  3. ^ Wislizenus, Frederick Adolph (1969), Memoir of a Tour to Northern Mexico: Connected with Col. Doniphan's Expedition, in 1846 and 1847 Rio Grande Press, Glorieta, NM, page 38, OCLC 51436, originally published in 1848 by the U.S. Government, Tippin & Streeper, printers, Washingtonb, D.C.
  4. ^ But recently historian Fray Angélico Chávez of Santa Fe has pointed out that the Spanish phrase actually means the "Route of the Dead Man." Simmons, Marc (1978) Taos to Tomé: True Tales of Hispanic New Mexico Adobe Press, Albuquerque, N.M., page 28, ISBN 0-933004-04-4

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 32°50′50″N 106°53′49″W / 32.847222°N 106.896944°W32.847222; -106.896944

Scienze della Terra Portale Scienze della Terra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienze della Terra