Andre Miller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andre Miller
Andre Miller Wizards.jpg
Miller con la maglia dei Washington Wizards
Nome Andre Lloyd Miller
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili
1991-1995 Verbum Dei High School
1995-1999 Utah Utes
Squadre di club
1999-2002 Cleveland Cavaliers 245 (3.545)
2002-2003 L.A. Clippers 80 (1.088)
2003-2006 Denver Nuggets 269 (3.753)
2006-2009 Philadelphia 76ers 221 (3.510)
2009-2011 Portland T. Blazers 163 (2.175)
2011-2014 Denver Nuggets 178 (1.603)
2014-2015 Wash. Wizards 79 (290)
2015 Sacramento Kings 30 (172)
2015-2016 Minnesota T'wolves 26 (88)
2016 San Antonio Spurs 13 (56)
Nazionale
1997 Stati Uniti Stati Uniti U-22
1998-2002 Stati Uniti Stati Uniti 9
Palmarès
Fictional Logo for Goodwill Games.svg Goodwill Games
Oro New York 1998
Oro Brisbane 2001
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 luglio 2016

Andre Lloyd Miller (Los Angeles, 19 marzo 1976) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato "il Maestro", è stato scelto nel draft NBA 1999 dai Cleveland Cavaliers con l'ottava scelta assoluta. Nella sua stagione da rookie ha mantenuto una media di 15,8 punti e 8 assist a partita.

Nell'estate del 2002 è stato scambiato insieme a Bryant Stith ai Los Angeles Clippers in cambio di Darius Miles e Harold Jamison. Con i Clippers ha giocato solo un anno prima di passare ai Denver Nuggets.

Il 19 dicembre 2006 si è trasferito da Denver a Philadelphia nello scambio che ha portato Allen Iverson ai Nuggets.

Il 24 luglio 2009 ha firmato un contratto di 3 anni per 21 milioni di dollari con i Portland Trail Blazers.

il 23 giugno 2011 in concomitanza del Draft NBA 2011 ha firmato per i Denver Nuggets, nello scambio che ha portato Raymond Felton ai Portland Trail Blazers. Oltre ad Andre Miller, i Nuggets hanno acquisito una futura seconda scelta e la 26ª scelta del draft Jordan Hamilton dai Dallas Mavericks.

Il 19 febbraio 2014 viene ceduto ai Washington Wizards in una trade che ha coinvolto anche i Philadelphia 76ers.

Il 19 febbraio 2015 viene ceduto ai Sacramento Kings in cambio di Ramon Sessions; debutta il giorno seguente contro i Celtics mettendo a referto 8 punti, 4 rimbalzi e 4 assist in 23 minuti.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

È stato un membro della nazionale statunitense nel Campionato mondiale maschile di pallacanestro 2002.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]