Darius Miles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Darius Miles
Dariusmiles cropped.jpg
Darius Miles nel 2006
Nome Darius LaVar Miles
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 206 cm
Peso 95 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola
Ritirato 2009
Carriera
Giovanili
1996-1998 Lincoln High School
1998-2000 East Saint Louis High School
Squadre di club
2000-2002 L.A. Clippers 163 (1.540)
2002-2004 Cleveland Cavaliers 104 (948)
2004-2006 Portland T. Blazers 145 (1.899)
2009 Memphis Grizzlies 34 (120)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Darius LaVar Miles (Belleville, 9 ottobre 1981) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Complice l'esito negativo dei test d'ingresso per accedere alla St. John's University[1] e una difficile situazione economica in famiglia, Miles nel 2000 si dichiara eleggibile per il draft NBA senza passare per l'università, e viene chiamato dai Los Angeles Clippers con la 3ª scelta: mai nessun liceale era stato chiamato così in alto fino a quel momento. Al termine della prima stagione viene inserito nell'All-Rookie Team, il quintetto dei migliori esordienti della lega. Rimane ai Clippers per due anni, durante i quali mette a referto poco meno di 10 punti e di 6 rimbalzi a partita, entrando dalla panchina nella maggior parte degli incontri in una squadra con l'età media tra le più basse di quel periodo.

Nell'estate 2002 si trasferisce ai Cleveland Cavaliers, in una trade che manda Andre Miller e Bryant Stith in California in cambio di Harold Jamison e dello stesso Miles[2]. Con i Cavs gioca per circa una stagione e mezzo, anche in questo caso sfiorando la doppia cifra in fatto di media punti.

Un nuovo scambio lo vede protagonista nel gennaio 2004, quando va ai Portland Trail Blazers in cambio di Jeff McInnis e Ruben Boumtje-Boumtje. Durante la stagione 2004-2005 ai Trail Blazers (che all'epoca erano spesso soprannominati "Jail Blazers" a causa delle intemperanze e di problemi giudiziari di alcuni giocatori), Miles viene temporaneamente sospeso dopo un alterco con coach Maurice Cheeks[3], durante il quale il giocatore avrebbe affermato di non essere preoccupato da un'ipotetica striscia di 20 sconfitte di fila, e che Cheeks sarebbe stato comunque licenziato[4]. Pochi mesi più tardi, il 19 aprile 2005, stabilisce il suo career-high personale con i 47 punti segnati nella sconfitta sul campo dei Denver Nuggets. L'annata 2005-2006 è quella in cui Miles fa segnare la media punti più alta, 14 a partita, ma un infortunio al ginocchio destro lo costringe a saltare circa metà stagione. Nel novembre 2006 si sottopone ad un intervento chirurgico per una microfrattura allo stesso ginocchio, ma l'infortunio lo costringe a stare lontano dai campi per due interi campionati[5].

Nel 2008 disputa la preseason con i Boston Celtics, ma viene tagliato prima dell'inizio della regular season[5] anche a causa della squalifica per aver violato il programma anti-droga della NBA[6]. Nel gennaio 2009 i Memphis Grizzlies gli offrono un contratto nonostante le minacce di azioni legali da parte dei Trail Blazers, che avevano attivato le procedure per considerare Miles un giocatore ritirato a causa dell'infortunio, e non far pesare i 18 milioni del suo restante ingaggio sul monte salariale. A Memphis, Miles gioca le sue ultime partite da cestista professionista, nonostante l'età relativamente giovane di 28 anni.

Nel maggio 2009 viene accusato di possesso di sostanze stupefacenti dopo un controllo stradale nel nativo Illinois[7]. Nel 2010 fa la preseason con i Charlotte Bobcats, ma viene poi svincolato. Nel 2011 è stato arrestato presso i controlli di sicurezza dell'aeroporto di Saint Louis per aver tentato di portare con sé un'arma da fuoco carica[8].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Miles ha recitato nel film Perfect Score, dove interpretava la parte di un giocatore di pallacanestro all'ultimo anno di liceo alle prese con i tentativi di ammissione al college.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Miles Makes it Official, ESPN, 7 maggio 2000.
  2. ^ (EN) Miller, Stith head west for Miles, Jamison, ESPN, 1º agosto 2002.
  3. ^ (EN) Miles, Cheeks clash during practice; Miles suspended, USA Today, 28 gennaio 2005.
  4. ^ (EN) Winning or weed whacking?, ESPN, 1º febbraio 2005.
  5. ^ a b (EN) Celtics waive Miles, boston.com, 20 ottobre 2008.
  6. ^ (EN) PRO BASKETBALL; Celtic Is Suspended, The New York Times, 20 settembre 2008.
  7. ^ (EN) NBA Player Darius Miles Charged With Pot Possession After Illinois Traffic Stop, The Huffington Post, 14 maggio 2009.
  8. ^ (EN) Darius Miles faces airport gun charge, ESPN, 5 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN53887111