Scoonie Penn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scoonie Penn
Nome James Donell Penn
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 80 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Ritirato 2011
Carriera
Giovanili

1995-1997
1998-2000
Salem Witches
Boston Coll. Eagles
Ohio St. Buckeyes
Squadre di club
2000-2001 Pall. Trieste 15 (269)
2001-2002 Virtus Roma 9 (105)
2002 Asheville Altitude 29 (260)
2002-2003 Stella Rossa 44
2003-2004 Cibona Zagabria 32
2004 Makedonikos
2004-2005 V.L. Pesaro 19 (286)
2005-2006 Cibona Zagabria 25
2006-2007 Olympiacos 24
2007-2008 Efes Pilsen 32
2008-2009 B.K. Kiev 19
2009 Virtus Bologna 9 (52)
2010 Olympiacos 24
2010-2011 Veroli Basket 24 (273)
Nazionale
1999 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
FISU International University Sport Federation.svg Universiadi
Oro Palma di Maiorca 1999
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

James Donell "Scoonie" Penn (Brooklyn, 9 gennaio 1977) è un ex cestista statunitense, professionista in Europa e nella NBDL.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli anni universitari trascorsi tra Boston College e Ohio State University, Penn si rende eleggibile per il draft NBA 2000 dove viene scelto dagli Atlanta Hawks con la 57ª scelta, venendo però tagliato in preseason. Vola così nel campionato italiano firmando con la Pallacanestro Trieste, ma a gennaio un grave infortunio gli pregiudica la possibilità di giocare il resto della stagione.[1] Qualche mese più tardi la Virtus Roma lo ingaggia a gettone come sostituto dell'infortunato Jerome Allen.[2]

La sua carriera prosegue, dopo una parentesi in NBDL, nelle leghe balcaniche vestendo rispettivamente le canotte della Stella Rossa Belgrado e del Cibona Zagabria, formazione con cui ha modo di vincere il campionato croato ed esordire in Eurolega, massima competizione europea per club.

Inizia quindi l'annata 2004-05 in Grecia tra le file del Makedonikos, ma a dicembre rescinde e si accasa alla Scavolini Pesaro producendo in campionato un fatturato medio di 15,1 punti a gara oltre all'impiego in Eurolega. Poi torna ai croati del Cibona Zagabria bissando la conquista dello scudetto ottenuto due anni prima. Nel 2006 arriva la chiamata da parte dell'Olympiacos, ambiziosa squadra che si ferma ai quarti di finale della manifestazione continentale, perdendo 3-2 la serie finale di campionato contro i rivali del Panathinaikos freschi campioni d'Europa.

Nel 2007 si trasferisce in Turchia all'Efes Pilsen in quella che è anche stata la quinta stagione consecutiva sui campi dell'Eurolega. Un anno dopo scende in campo con il BK Kiev, ma nel mese di febbraio viene tagliato insieme agli altri stranieri per la grave crisi economica del club ucraino.[3] La stagione 2009-10 viene divisa a metà tra la parentesi alla Virtus Bologna e il ritorno all'Olympiacos (nuovamente Eurolega). Nel novembre 2010 scende in Legadue, seconda serie italiana, firmando col Veroli Basket a campionato già iniziato.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

Olympiakos: 2010
Basket Veroli: 2011

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • 2 volte NCAA AP All-America Third Team (1999, 2000)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pesaro, l'imprevedibile, La Gazzetta dello Sport, 09-01-2001.
  2. ^ Toti: «Roma è forte così Bisogna farla rendere», La Gazzetta dello Sport, 03-01-2002.
  3. ^ Mercato Europeo: BC Kiev dichiara fallimento, Clay Tucker e Scoonie Penn free-agent, basketnet.net, 18-02-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]