Stromile Swift

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stromile Swift
Stromile Swift.jpg
Nome Stromile Emanuel Swift
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 208 cm
Peso 104 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande / centro
Ritirato 2010
Carriera
Giovanili

1998-2000
Fair Park High School
LSU Tigers
Squadre di club
2000-2001 Vancouver Grizzlies 80
2001-2005 Memphis Grizzlies 272
2005-2006 Houston Rockets 66
2006-2008 Memphis Grizzlies 89
2008-2009 New Jersey Nets N.J. Nets 27
2009 Phoenix Suns 13
2009-2010 Shandong Lions
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Stromile Emanuel Swift (Shreveport, 21 novembre 1979) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

College[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera universitaria è trascorsa a Louisiana State, nei Tigers. Il risultato più importante è il raggiungimento della Sweet 16 del torneo NCAA nel suo anno da sophomore.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Swift si dichiara eleggibile per il draft NBA 2000, nel corso del quale i Vancouver Grizzlies lo scelgono alla posizione 2.

I primi anni della sua carriera NBA sono tutt'altro che negativi: con Vancouver prima, con Memphis poi (dopo il trasferimento della franchigia), le sue medie sono molto positive, sfiorando o addiruttra superando i 10 punti. Partecipa alla NBA Slam Dunk Contest 2001, divenendo il secondo giocatore di Vancouver a partecipare all'All-Star Weekend senza contare Rookie Challenges; è anche l'ultimo componente del roster di Vancouver a lasciare i neonati Memphis, destinazione Houston.

Dopo la stagione 2004-05, infatti, lascia i Grizzlies per i Rockets, siglando un contratto quadriennale da 22 milioni di dollari. Qui trascorre una sola stagione, conclusa con circa 9 punti di media, prima di tornare a Memphis.

Nel 2006, torna alla franchigia del Tennessee, per via di una trade che aveva coinvolto anche la scelta nº 8 del draft Rudy Gay e Shane Battier: il primo passa a Memphis, il secondo va a Houston. In un primo tempo, Stromile viene schierato come centro titolare, per poi pian piano uscire dal quintetto base.

Il 4 febbraio 2008, passa ai New Jersey Nets in cambio di soldi e Jason Collins. Quattro giorni più tardi, esordisce in maglia Nets, mettendo a tabellone i suoi primi punti con un jumper contro i Bobcats. Nella partita contro i Minnesota Timberwolves del 12 febbraio, schiaccia un alley-oop servitogli da Jason Kidd, in una delle poche occasioni in cui sia stato possibile vederli assieme sul parquet, dal momento che Kidd di lì a poco sarebbe passato ai Dallas Mavericks.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]