Cal Bowdler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cal Bowdler
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Irlanda Irlanda
Altezza 208 cm
Peso 111 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Ritirato 2005
Carriera
Giovanili
Rappahannock High School
1995-1999ODU Monarchs
Squadre di club
1999-2002Atlanta Hawks 142 (424)
2002Virtus Bologna0 (0)
2002-2003Mens Sana Siena23
2003-2004Virtus Roma18
2004-2005Varese27
Nazionale
2003-2005Irlanda Irlanda
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

James Calloway "Cal" Bowdler II (Sharps, 31 marzo 1977) è un ex cestista statunitense naturalizzato irlandese, professionista nella NBA e in Italia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Selezionato alla 17ª chiamata assoluta del Draft NBA 1999 dagli Atlanta Hawks, Bowdler vi è rimasto fino al 2002, deludendo le attese e rivelandosi un bust in NBA, essendo poi stato selezionato prima di giocatori che hanno avuto un'ottima carriera nel massimo campionato di basket al mondo come James Posey ed Emanuel Ginóbili; nel 2002 si è quindi trasferito in Italia dove ha militato fino al 2005, anno del suo ritiro a soli 28 anni.[1]

Tiene comunque un record (negativo) in NBA non eguagliabile oggi giorno: il 13 novembre 1999 nella sfida tra Hawks e Portland Trail Blazers (poi persa nettamente dai falchi per 131-95) ha commesso 7 falli, commettendo un fallo in più di quanto consentano le regole della pallacanestro (al sesto si lascia il campo).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b L’unico record NBA matematicamente imbattibile, in Le Foto Della Storia Del Basket, 22 febbraio 2018. URL consultato il 27 novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]